Mentre Salvini non vuole far sbarcare Mediterranea, a Lampedusa arrivano altri migranti | VIDEO

di Gianmichele Laino | 04/07/2019

sbarco Lampedusa

Mentre Matteo Salvini sta preparando la sua nuova propaganda sui porti chiusi e sui respingimenti dei migranti salvati dalla nave Alex di Mediterranea, a Lampedusa sbarcano decine di migranti. In un video che è databile al 4 luglio, infatti, si possono vedere 55 persone che sono arrivate insisturbate sulle coste dell’isola, in uno dei cosiddetti sbarchi fantasma, senza che nessuno abbia fatto un tweet o un post su Facebook. Cosa che, ovviamente, sta avvenendo per il salvataggio di 54 persone da parte della ong Mediterranea.

L’imbarcazione è stata intercettata da una motovedetta della Guardia di Finanza e da una della Guardia Costiera a circa due miglia da Lampedusa. I profughi, tra i quali 22 donne e un minore, sono stati portati in salvo nel porto in serata.

Sbarco Lampedusa del 4 luglio

Salvini è a cena con Vladimir Putin a Roma. Trova il tempo per negare lo sbarco alla nave della non governativa che ha salvato 54 persone, tra cui 11 donne (tre incinte). Mediterranea fa sapere che si sta puntando verso Lampedusa per chiedere all’Italia l’autorizzazione a sbarcare in un porto sicuro. Il braccio di ferro è apparecchiato, con tanto di slogan sulla chiusura dei porti per le ong.

Eppure, nel silenzio generale, l’isola continua a essere un polo d’accoglienza. È l’ex sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini a postare il video girato nel pomeriggio di oggi:

Nelle immagini si vede anche la motovedetta della Guardia di Finanza che aveva cercato di impedire la manovra di attracco condotta da Carola Rackete. In questo caso, invece, la nave non fa una piega e galleggia nel punto dello sbarco, con i migranti già a terra e in fila indiana, pronti a raggiungere il centro di prima accoglienza. Ma per Salvini – ci possiamo scommettere – il problema sarà rappresentato dai 54 della nave Alex che si sta dirigendo verso l’isola.