Salvini imita Berlusconi: ora vuole il Ponte sullo Stretto. Ma nel 2016 era contrario | VIDEO

di Enzo Boldi | 11/08/2019

Ponte sullo Stretto
  • L'ultima a proporlo era stata Giorgia Meloni

  • Ora anche Salvini vuole collegare la Sicilia alla terraferma

  • E rilancia l'idea della costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina

Nessun plastico da presentare durante Porta a Porta, nessun progetto su carta da presentare agli italiani. Matteo Salvini, però, riporta in auge l’idea di portare avanti la costruzione di un Ponte sullo Stretto di Messina per collegare la Sicilia alla Calabria. Un progetto che fa tornare alla memoria le vecchie promesse da campagna elettorale di Silvio Berlusconi che per anni ha ripetuto questo ritornello, senza che ma il tutto fosse portato avanti. Di recente, invece, Giorgia Meloni ne aveva parlato dicendo che il tutto sarebbe servito per portare anche l’Alta velocità sull’isola.

«Oggi venendo in Sicilia ho preso il traghetto ed ho parlato coi lavoratori dei traghetti e con i passeggeri – ha detto Matteo Salvini poco dopo il suo arrivo a Taormina, prima tappa del suo Beach Tour nella Trinacria -. Diciamo che nel futuro bisogna collegare la Sicilia con la terraferma molto più velocemente». Non cita mai il Ponte sullo Stretto, ma è evidente che non ci sia altra alternativa per velocizzare i tempi di spostamento tra la Calabria e la Sicilia.

Salvini apre al Ponte sullo Stretto

«Non faccio l’architetto, ma sicuramente oggi la situazione non funziona questo mi sembra evidente», ha concluso il leader della Lega. non è un architetto, dunque, come disse di non essere un ingegnere nel 2016 quando, intervenendo alla trasmissione L’Aria che Tira su La7, si disse addirittura d’accordo con Matteo Renzi sulla bocciatura i quell’atavica idea berlusconiana di realizzare un Ponte sullo Stretto.

«Non vorrei spendere qualche miliardo di euro per un ponte in mezzo al mare»

«Ci sono parecchi ingegneri che mi dicono non stia in piedi – Disse Matteo Salvini nel 2016 -. Io non faccio l’ingegnere e vorrei avere rassicurazioni. E ricordo, come mi hanno detto tanti siciliani, che il 90% delle ferrovie in Sicilia è a binario unico e la metà dei treni viaggia a gasolio. Quindi io non vorrei spendere qualche miliardo di euro per un ponte in mezzo al mare. Quindi aveva ragione Renzi quando diceva che è meglio investire quei soldi nella Scuola». Come si cambia.

(foto di copertina: ANSA/CARMELO IMBESI)