Il piano di Conte e del governo per la città di Napoli al collasso

Le segnalazioni da Napoli hanno reso molto chiaro che gli ospedali sono al collasso e occorre l'intervento del governo

11/11/2020 di Ilaria Roncone

napoli

Gli ospedali al collasso di Napoli vanno alleggeriti e gli ultimi aggiornamenti da Palazzo Chigi restituiscono l’intenzione di Conte di provvedere non solo a mandare l’esercito e la protezione civile per le strade così da aiutare la città ma anche quella di costruire ospedali da campo e Covid hotel. «Siamo lo Stato, daremo un segnale su Napoli, ha affermato Giuseppe Conte mentre il caso Campania arriva all’attenzione del governo.

LEGGI ANCHE >>> Covid, Ricciardi: «A Napoli ci vorrebbe un lockdown»

Governo invia esercito e protezione civile a Napoli

Giuseppe Conte e il governo stanno valutando l’invio dell’esercito e della protezione civile per aiutare la città ad uscire dallo stato di emergenza in cui si trova. Il governo ha preso consapevolezza della situazione in seguito all’ispezione in quattro ospedali della città partenopea da persone inviate in incognito dal ministero della Salute Roberto Speranza per avere un quadro preciso della situazione. «Il governo non rimane con le mani in mano: se c’è stress sulle strutture sanitarie si interviene con l’esercito e con la possibilità di nuovi Covid hotel a Napoli», ha detto Conte contattando il capo della protezione civile Borrelli.

Napoli, ospedali da campo e Covid Hotel

Gli ospedali ispezionati dagli ispettori del governo e dai carabinieri del Nas sono il Cardarelli, Monaldi, Cotugno e Ospedale del Mare. Le criticità maggiori emergono soprattutto nei pronto soccorso e proprio nei reparti dedicati ai pazienti Covid. La questione che ha fatto scattare l’attenzione del governo è stato il decesso di un paziente ricoverato nell’Area Sospetti del pronto soccorso del Cardarelli con probabile infezione da Covid-19 che è stato trovato ormai morto nel bagno dell’area di pronto soccorso. Intanto De Luca ha chiesto al prefetto un piano di rafforzamento dei controlli anti-assembramenti sul lungomare di Napoli. Intanto dalla riunione tra Conte e i capidelegazione è emerso un piano di sostegno per Napoli che comprenderebbe anche l’installazione di tende, Covid Hotel e ospedali da campo per alleggerire la pressione sugli ospedali che sono al collasso.

Share this article