Il ‘virologo’ Lotito dice che ci sono batteri anche nella vagina delle donne

Parlando del caso tamponi nella Lazio, sostiene che anche in quel caso non tutti sono contagiosi

07/11/2020 di Enzo Boldi

Lotito sui tamponi Lazio

Che un batterio sia diverso da un virus, ora lo sappiamo tutti. O quasi. Sembra invece confondere questa differenza (o non conoscerla) Claudio Lotito. Il Presidente della Lazio è stato intervistato da Matteo Pinci per La Repubblica in merito al caso tamponi a Formello, con la positività al Coronavirus di tre giocatori (tra cui Ciro Immobile), poi il ritorno in campo dopo un test privato effettuato dal club avvalendosi di una struttura di Avellino, prima del ritorno alla positività alla vigilia del match di campionato contro la Juve. E Lotito sui tamponi Lazio prova a dare un’esame di virologia, ma l’esito è una bocciatura. Così come l’assurdo paragone fatto.

LEGGI ANCHE > La Lazio rischia veramente la retrocessione per il caso tamponi?

«Immobile positivo? Sbaglio o positivo vuol dire contagioso? I batteri sono presenti anche nella vagina delle donne di tutto il mondo, ma non sono tutti patogeni e non sono destinati a degenerare». Eppure era partito bene: positivo vuol dire contagioso, anche se asintomatico. Lo dimostrano moltissimi studi effettuati sul Coronavirus. Per questo motivo viene chiesto l’isolamento domiciliare anche per tutti i cittadini (non solo calciatori) contagiati anche senza presentare i sintomi.

Lotito sui tamponi Lazio e i batteri nella vagina delle donne

La battuta sui batteri presenti nella vagina delle donne, poi, è l’emblema dell’approssimazione con cui si affrontano temi delicatissimi. Perché se a livello sportivo la Procura federale ha aperto un fascicolo per fare luce su quanto accaduto nel corso delle ultime settimane a Formello, dall’altra parte vengono rilasciate dichiarazioni prive di senso medico. Soprattutto parlando di batteri e virus che, ormai sappiamo tutti ‘per colpa del Coronavirus’ sono due cose ben differenti.

Positivo vuol dire contagioso.

Ma la dichiarazione di Lotito sui tamponi Lazio si arricchiscono di altre note di colore, che farebbero sorridere se non si trattasse di una questione seria. Come la battuta sul direttore sportivo e sul suo attaccante di spicco: «Anche Tare è positivo. Ma oggi nessuno ti dice se uno infetta oppure no. C’è un’aleatorietà dell’interpretazione dei risultati. Per me la valutazione la deve fare il medico, io non lo so se Immobile si sia allenato martedì perché non ero a Formello, ma il medico lo ha valutato, gli ha rifatto l’idoneità sportiva, la capacità polmonare a riposo e sotto sforzo e stava meglio di prima».

Insomma, concludiamo anche noi con una battuta: «Ah, anche virologo», parafrasando una delle battute della signorina Silvani (interpretata da Anna Mazzamauro) nel film Fantozzi del 1975.

(foto di copertina: da #CartaBianca, Rai3)

Share this article