Fedez si è cancellato da Instagram per 40 minuti

di Gaia Mellone | 23/10/2018

fedez
  • Galeotta la festa al supermercato

  • Il rapper rifletteva da tempo sul suo ruolo sui social

  • Dopo meno di un'ora il profilo è tornato attivo

Fedez non ha retto all’ennesima polemica. Dopo che il suo pubblico virtuale si è ribellato per la festa di compleanno all’interno di un supermercato Carreofour al City Life di Milano,  organizzata dalla moglie Chiara Ferragni, il cantante ha deciso di darci un taglio cancellandosi da Instagram, il social incriminato. Poi però ha cambiato idea, ed è tornato online.

Fedez si cancella da Instagram, ma solo per un po’

Federico Lucia, questo il nome all’anagrafe, aveva riflettuto già nelle scorse settimane sul suo ruolo di Influencer, in merito alle accuse di aver sovraesposto il figlio Leone sui social. Poi, per colpa di una lattuga lanciata in aria e di un panettone maltrattato, il profilo del rapper sul social fotografico ha smesso di esistere per meno di un’ora. Tornato online, il profilo è uguale a prima: stesso numero di followers, stesse stories, stessi post. Come se nulla fosse accaduto. Sugli altri social però, la mossa non è passata inosservata. Mentre qualcuno già apriva le scommesse su dopo quanto tempo Fedez sarebbe riapparso sulla piattaforma,  Selvaggia Lucarelli su Twitter scriveva «Insomma Fedez si è tolto da Instagram per du’ pomodori», e i commenti spaziano dalla presa in giro al «che me ne frega a me?». Disguido tecnico, gesto impulsivo o hackeraggio? Sui profili di Fedez tutto tace, per ora.

La festa di compleanno “sbagliata” di Fedez, la parola alle stories della moglie

Chiara Ferragni ha pubblicato nelle sue stories, sempre di Instagram, un messaggio in cui spiega l’accaduto. «Volevamo organizzare una festa a sorpresa a Fede, e festeggiarla in una location diversa dal solito» scrive la giovane influencer. Ferragni spiega che a tutti gli invitati era stata data la possibilità di mangiare ciò che volevano, prendendolo dagli scaffali. «Mi sembrava di realizzare uno dei miei sogni da bambina, e di poter far vivere anche a Fede ed a tutti gli invitati un’esperienza unica» scrive. Poi, spiega il “lattuga-gate”: «La location e tutto il cibo mangiato/toccato sarebbe stato pagato e, se avanzava, portato a casa da noi. Avevamo previsto di fare una grossa spesa il giorno dopo da donare in beneficienza».

A creare il grande disguido, qualche «episodio di goliardia […] gesti che in qualsiasi party sono normali ed accettati». In un a location così particolare invece, sono stati presi come «ostentazione di ricchezza», una cosa che ai Ferragnez proprio non va giù. «Mi spiace se qualcuno si è sentito offeso: il messaggio che io e Fede come famiglia e singolarmente cerchiamo di condividere, è proprio il contrario». «Siamo persone che sanno scherzare e prendersi in giro – continua nel post l’imprenditrice digitale –  ma siamo anche persone di valore». Boccone amaro.

TAG: Fedez