Arcuri-bis nel dl semplificazioni: sarà anche commissario per la ripartenza delle scuole in sicurezza

di Ilaria Roncone | 07/07/2020

Possiamo parlare di Arcuri commissario-bis. Stando al decreto semplificazioni di cui Conte ha parlato nella sua conferenza stampa di oggi è prevista la nomina di un delegato all’emergenza coronaviurus che avrà il compito di occuparsi della fornitura di mascherine, gel e di «ogni necessario bene, compresi gli arredi scolastici, utile a garantire l’ordinato avvio dell’anno scolastico». Un nuovo importante ruolo viene assegnato a Domenico Arcuri dal governo Conte, quindi, nonostante i momenti di forte polemica che ci sono stati nella gestione della pandemia.

LEGGI ANCHE >>> Arcuri: «Nelle prime ore disarmati, ho dovuto decidere dove regalare la vita e dove far rischiare la morte»

Arcuri commissario per la ripartenza delle scuole

Il commissario straordinario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri è stato scelto anche come commissario per garantire la ripartenza in sicurezza delle scuole nell’anno scolastico 2020/2021. Al centro di moltissime polemiche, prima su tutte quella sulle famose mascherine esenti dall’IVA a 50 centesimi quando erano introvabili a prezzi accessibili, a quanto pare il commissario straordinario è stato ritenuto valido dal governo Conte per questa nuova nomina. Il tutto è specificato in una norma nella bozza del decreto Semplificazioni che dovrebbe essere confermata nel testo finale.

I compiti di Arcuri come commissario per le scuole

Nel suo ruolo di commissario per la ripartenza delle scuole Arcuri dovrà occuparsi della fornitura di «ogni necessario bene strumentale, compresi gli arredi scolastici, utile a garantire l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2020-2021, nonché a contenere e contrastare l’eventuale emergenza nelle istituzioni scolastiche statali». Dovrà anche occuparsi e coordinare l’eventuale esplosione di focolai, quindi, provvedendo «nel limite delle risorse assegnate allo scopo con delibera del Consiglio dei Ministri a valere sul Fondo emergenze nazionali». In qualità di commissario per la ripartenza delle scuole, inoltre, Domenico Arcuri potrà procedere immediatamente con l’affidamenti di contratti senza doversi preoccupare di aspettare il trasferimento dei fondi necessari alla contabilità speciale.

(Immagine copertina dall’intervista al Tg1 trasmessa il 16 aprile 2020)