Berlusconi dice che gli italiani sono diventati pazzi

di Enzo Boldi | 12/02/2019

Silvio Berlusconi
  • Secondo Silvio Berlusconi, gli italiani che non lo votano più sono diventati pazzi

  • Il consueto attacco agli "incompetenti" del Movimento 5 Stelle

  • "Il signor Di Maio cosa ha fatto? Alessandro Di Battista chi è?"

Era il 2007 e Silvio Berlusconi definiva gli italiani che non lo avevano votato «dei coglioni». Dodici anni dopo, almeno, possiamo dire che i toni si sono stemperati e adesso chi non vota Forza Italia è solamente un «fuori di testa». Di tempo ne è passato molto, ma il Cavaliere – seppure con modi meno pesanti – torna a etichettare gli italiani apostrofandoli con parole non proprio d’amore. La loro colpa? Aver smesso di andare nelle urne elettorali ed esprimere la propria preferenza per il suo partito.

LEGGI ANCHE > Berlusconi racconta: «In un solo giorno ho perso 120 milioni in Borsa»

Questo esimio giudizio è stato dato direttamente dal salotto pomeridiano di Barbara D’Urso, dove il Cavaliere era assente da qualche mese. «Tutti mi conosco e mi vogliono salutare quando mi incontrano. Ma solo 5/6 italiani su 100 votano per me. Mi sembra una cosa assolutamente fuori dal mondo – ha sentenziato Silvio Berlusconi a Pomeriggio 5 -. Penso che gli italiani siano quasi tutti fuori di testa».

Silvio Berlusconi e gli italiani pazzi

Il peccato originale dietro questo giudizio è l’aver dato il Paese in mano al Movimento 5 Stelle (che, però, governa insieme al sue ex alleato del Centrodestra Matteo Salvini): «Sono impazziti, perché hanno affidato un’azienda così importante come l’Italia a qualcuno che non la conosce, che non ha mai lavorato né studiato e che sa solo chiacchierare ma non capisce niente, come di Maio e Di Battista». Insomma, il vecchio cavallo di battaglia di Silvio Berlusconi torna fuori a ogni intervista.

Di Maio cosa fa? Dibba chi è?

«Che cosa ha fatto il signor Di Maio? Ditemelo voi – ha proseguito il presidente di Forza Italia -. Di Maio dove ha studiato? Quanti esami ha superato con 30 e lode? Quante lauree ha preso? Dove ha lavorato? E gli diamo in mano l’Italia? Siete tutti pazzi». Poi altro giudizio sull’ex deputato del M5S, rientrato in Italia dopo i reportage in America Latina: «Devo intervenire, non mi invitate mai nelle vostre tv, mentre ho visto Di Battista, ma scusi Di Battista che cosa è? È colpa di Confalonieri. Ho incontrato Confalonieri e gli ho detto: ‘non ti saluto più, perché sei presidente di una tv che non mi invita mai’».

(foto di copertina: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)