Brasile, ordinato l’arresto di Cesare Battisti «per il pericolo di fuga»

di Redazione | 14/12/2018

cesare battisti
  • In Brasile un giudice ha ordinato l'arresto di Cesare Battisti per «evitare il rischio di fuga»

  • L'Italia chiede l'estradizione perché l'ex terrorista sconti l'ergastolo

  • La richiesta del magistrato è immediatamente esecutiva

Luis Fux, magistrato del Supremo Tribunale Federale (Stf) brasiliano, ha ordinato l’arresto di Cesare Battisti, l’ex terrorista di cui l’Italia chiede l’estradizione perché sconti l’ergastolo. È quanto ha reso noto la Tv Globo durante il suo principale telegiornale della sera.

Brasile, un giudice ordina l’arresto di Cesare Battisti

L’arresto di Battisti era stato chiesto dalla Procuratrice Generale del Brasile, Raquel Dodge, per «evitare il rischio di fuga e assicurare una eventuale estradizione», come spiegato da un comunicato diffuso dalla stessa Procura. Formalmente, il giudice Fux ha revocato così una misura a favore di Battisti, che lui stesso aveva disposto un anno fa. Secondo la Tv Globo, la richiesta di arresto è immediatamente esecutiva. Si tratta del primo passo verse l’estradizione chiesta dal nuovo presidente brasiliano Jair Bolsonaro. Dopo la sua elezione, in risposta ad un messaggio di Matteo Salvini, aveva promesso che presto l’ex terrorista sarebbe stato restituito all’Italia.

«Non ho avuto accesso alla decisione del giudice, l’ho saputo dai media, non posso commentare», ha dichiarato alla stampa l’avvocato di Battisti, Igor Tamasauskas, rispondendo ad una domanda sulla decisione del magistrato Fux.

(Immagine: un fermo immagine tratto dalla tv brasiliana Tv Tribuna, affiliata alla Globo Tv, Cesare Battisti nel corso di un’intervista. Credit: ANSA / FERMO IMMAGINE TV TRIBUNA)