smeg
|

Alcuni elettrodomestici Smeg hanno subito un attacco hacker

Alcuni elettrodomestici Smeg hanno subito un hackeraggio. A riferirlo è una amara nota da parte della filiale inglese del colosso di elettronica casalinga.

Smeg ha ammesso di aver disconnesso i sistemi interni in risposta a un “attacco informatico mirato“, aggiungendo che le informazioni sui clienti non sarebbero state esposte.

LEGGI > Di chi sono i miei dati?

Chi ha una casa arredata con domotica sa di cosa stiamo parlando. Spesso frigoriferi e lavatrici di nuova generazione sono collegati ai nostri smartphone tramite app. Colpire la rete che gestisce tali device può portare dei rischi sulla sicurezza dei dati di svariati clienti in tutto il mondo.

Sfortunatamente Smeg è stata vittima di un attacco informatico mirato che ha portato la società a prendere la decisione di chiudere i suoi sistemi per proteggere la sua infrastruttura. L’Agenzia nazionale per la criminalità sta conducendo l’indagine sul cyber attacco che ha colpito Smeg. Queste indagini sono complesse e richiedono tempo prima che possano essere stabiliti i dettagli completi.

Smeg e la National Crime Agency sono lieti di confermare che non abbiamo motivo di ritenere che le informazioni personali o finanziarie dei clienti siano state compromesse. Tutti i clienti, tuttavia, dovrebbero continuare a rimanere vigili. Qualsiasi attività sospetta dovrebbe essere segnalata a Action Fraud tramite www.actionfraud.police.uk.

Continuiamo a riavviare lentamente l’attività online e ci occupiamo delle comunicazioni nel modo più rapido possibile. Il nostro piano di continuità operativa è ora in pieno svolgimento.

L’attacco è stato segnalato alla polizia. Diversi clienti di Smeg Uk stanno ricevendo in queste ore, via mail, la nota dell’azienda.