Tecnè sondaggio fake
|

Il falso sondaggio Tecnè che vede il M5S quasi al 50%

L’alleanza gialloverde – seppure continuamente messo in dubbio dagli stessi attori politici della Maggioranza di governo – sembra essere ancora ben salda e l’intenzione di tornare di nuovo alle urne sembra essere solo un lontano ricordo. Però, il desiderio di capire l’appeal attuale dei vari partiti sui cittadini va sempre di moda. Ed è talmente di tendenza che vengono creati e condivisi sondaggi falsi. È accaduto anche a Tecnè, istituto di ricerca e consulenza, che questa mattina ha dovuto smentire la paternità di un’indagine di rilevamento statistico a loro attribuita.

LEGGI ANCHE > Tutte pazze per Luigino: Di Maio (forse) ha un nuovo flirt

«Sta circolando in queste ore sui Social una diapositiva a noi attribuita con dati assolutamente inventati – si legge sul profilo Facebook di Tecnè -. Ci teniamo a precisare che si tratta di una slide realizzata ad arte e non riconducibile a Tecnè, che non ha mai realizzato alcun sondaggio con tali risultati».

Tecnè sondaggio fake, utilizzato il loro logo per diffondere falsi risultati

La diapositiva, dal titolo «Se si rivotasse oggi per le Politiche», è stata condivisa sui social network da centinaia di persone ed è marchiata con il logo proprio di Tecnè. Il campione analizzato, in base a quanto si legge da questo finto sondaggio, ha dichiarato la propria intenzione di voto nel 65,9% delle interviste, mentre il restante si è astenuto o si è detto indeciso.

Tecnè sondaggio fake, Italia a 5 Stelle. Ma è tutto falso

Nell’Italia irreale inquadrata da questo finto sondaggio, il M5S sarebbe in testa alle preferenze con un clamoroso e roboante 46,4% (rispetto al 32,8 delle Politiche dello scorso marzo), la Lega staccata al 32,5% e poi il vuoto: il Pd al 7,5%, Forza Italia al 3 e tutti gli altri fuori dal Parlamento. Uno scenario a Cinque Stelle che fa a cazzotti con il sondaggio – questa volta vero e diffuso da Tecnè – dello scorso 21 giugno, quando il partito di Luigi Di Maio (al 27,5%) era stato superato da quello di Salvini (27,9%) e con i dem poco sotto il 20%, in rialzo dopo il flop elettorale.

(foto di copertina: da falsa diapositiva attribuita a Tecnè)

TAG: Tecnè