Genova, crollo ponte sulla A10. Toninelli domani sul luogo della tragedia: «Chi ha sbagliato paghi»

di Gianmichele Laino | 14/08/2018

ponte Morandi reazioni

Una tragedia immane, neanche lontanamente immaginabile, nonostante i problemi che il ponte Morandi, uno dei principali snodi autostradali della Liguria, aveva già segnalato in passato. Decine di morti sulla A10, sarebbe questo il bilancio ancora provvisorio messo a referto dal direttore del 118 di genova Francesco Bermano. E anche la politica segue con molta attenzione una storia che sta facendo il giro del mondo con le sue immagini atroci.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha comunicato che si recherà immediatamente sul luogo della tragedia. Raggiungerà Genova già nella serata di oggi, 14 agosto 2018, e si tratterrà nel capoluogo ligure anche nella giornata di domani 15 agosto 2018.

LEGGI ANCHE > Genova, decine di morti per il crollo del ponte sull’autostrada | VIDEO

Ponte Morandi reazioni della politica: Toninelli si reca sul posto

Il primo a intervenire è stato il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, che si sta recando sul posto del disastro. «Sto seguendo con la massima apprensione quello che sta succedendo a Genova – ha detto in un primo momento l’esponente del Movimento 5 Stelle -. Ciò che è accaduto a Genova si profila come un’immane tragedia. Siamo in contatto con Autostrade e stiamo andando sul luogo con il viceministro Rixi. La mia totale vicinanza in queste ore alla città».

Danilo Toninelli è poi intervenuto in collegamento in diretta al TG1. Ha precisato che si recherà domani sul luogo dell’incidente e che ancora non si hanno abbastanza informazioni per chiarire la dinamica di quanto accaduto: «L’attività di manutenzione deve essere fatta, ma non sappiamo cosa sia successo precisamente. Chi è responsabile deve pagare».

Ponte Morandi reazioni, le parole di Salvini

Subito dopo, è arrivato anche l’intervento del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che sta già guardando avanti, al lavoro dei soccorritori. «Stiamo seguendo minuto per minuto – ha detto il leader della Lega – la situazione del crollo del ponte di Genova. Ringrazio sin da ora i 200 vigili del fuoco (e tutti gli altri eroi) che stanno già adesso lavorando per salvare vite».

Al momento, la circolazione sulla strada resta completamente interrotta, proprio alla vigilia di Ferragosto, momento di massima concentrazione di auto sulle arterie cruciali del trasporto su gomma in Italia. Anche la circolazione ferroviaria risulta sospesa in via precauzionale, nonostante al di sotto del ponte Morandi non transiti che una linea secondaria, utilizzata soltanto per il trasporto delle merci.

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI