dazi usa
|

La Commissione Ue dà il via ai dazi USA: rincari su Levi’s e Harley Davidson

La Commissione Ue ha deciso di fare ufficialmente partire le procedure per l’attivazione delle contromisure, già pronte, in risposta ai dazi Usa su acciaio e alluminio, con l’obiettivo di fare entrare in vigore “da luglio” i dazi Ue sui prodotti simbolo americani come i jeans Levi’s o le moto Harley Davidson. Ad annunciarlo il vicepresidente della Commissione Ue Maros Sefcovic dopo la riunione del Collegio. Ora il prossimo passo tocca agli stati membri per dare il loro ok ai dazi contro gli Usa.

LEGGI ANCHE > Fiducia al governo Conte, oggi il discorso del premier alla Camera dei Deputati

Il valore delle importazioni americane su cui l’Ue intende esercitare immediatamente il suo diritto a applicare contromisure ammonta a 2,8 miliardi di euro.

LA POSIZIONE DEL GOVERNO CONTE SUI DAZI USA

Incassata la fiducia per il neopresidente del Consiglio Giuseppe Conte c’è già una sfida in vista: il G7 in Canada. Oltre novanta giorni di trattative hanno riempito la scrivania del premier. Conte arriverà a Charlevoix, in Canada, dove resterà l’8 e il 9 giugno. Oltre a conoscere il primo ministro canadese e padrone di casa Justine Trudeau, la Cancelliera Merkel, il presidente francese Macron con il quale ha già parlato al telefono e, soprattutto, il presidente Usa Donald Trump dovrà affrontare questa questione, molto spinosa.

Il tema ufficiale del G7 è la “gender equality”, ovvero la pari opportunità tra i sessi dal punto di vista, specialmente, salariale. Ma si parlerà anche dei dazi doganali appena varati dall’amministrazione Trump nei confronti dell’Europa su acciaio e alluminio. L’Italia esporta negli Usa, ogni anno secondo Federacciai, prodotti finiti per 653 milioni di euro. Per questo la Commissione Ue ha dovuto varare una serie di contromisure tassando ora prodotti stelle e strisce come i famigerati jeans e le popolari moto.