|

Il missile che ha abbattuto il volo MH17 in Ucraina è stato lanciato dalle forze russe

Dopo quasi quattro anni di indagini, gli investigatori internazionali che hanno seguito il caso del volo MH17 abbattuto da un missile sopra i cieli dell’Ucraina sono arrivati a una conclusione definitiva: quel razzo proviene dalle forze russe.

LEGGI ANCHE > IL GIORNO IN CUI VLADIMIR PUTIN DIVENNE IMPERATORE DI RUSSIA

Sull’aereo della Malaysia Airlines erano presenti 298 persone, nessuno è sopravvissuto.

La Russia ha sempre negato un suo coinvolgimento diretto ma l’attento esame dei video disponibili non ha lasciato spazio a dubbi o speculazioni.

L’incidente è avvenuto il 17 luglio 2014 e ha rappresentato il culmine più evidente del conflitto in corso in Donbass dove da anni si registrano scontri tra le forze separatiste filorusse e l’Ucraina.

Più precisamente, il missile appartiene alla 53° Brigata missilistica antiaerea russa.

Giovedì 24 maggio è anche il quarto anniversario della morte del fotoreporter italiano Andrea Rocchelli e del suo interprete Andrej Mironov, i quali stavano lavorando a un reportage sulla sofferenza della popolazione civile nella regione orientale del Donbass.

(Foto credits: Ansa/Zumapress)

TAG: Russia, Uraina