Minacce a Carrai, Stroppa e Horowitz per lo scoop sul curriculum di Giuseppe Conte

di Gianmichele Laino | 23/05/2018

minacce Carrai

Un pezzo di bravura giornalistica, dalla grande efficacia e dallo scrupoloso lavoro di ricerca delle fonti diventa all’improvviso oggette di offese e di fuoco incrociato sui social network. Lo scoop del New York Times, a firma Jason Horowitz, è stato preso di mira dal docente della Luiss e collaboratore di Limes Germano Dottori che su Twitter ha fornito la sua spiegazione circa l’origine della notizia.

LEGGI ANCHE > La risposta che la New York University ci ha dato sul curriculum di Giuseppe Conte

Minacce Carrai, Stroppa e Horowitz dopo lo scoop sul curriculum di Conte

«Jason Horowitz – ha scritto – è molto vicino al renziano Marco Carrai e al suo collaboratore Andrea Stroppa. Ritengo sia stato imbeccato anche questa volta».

Le parole sono state immediatamente smentite dai diretti interessati dopo il tweet di Dottori. Ma in seguito a questa uscita sui social network, si è scatenato un  vero e proprio shit-storm nei confronti sia di Carrai, sia di Stroppa, sia addirittura del corrispondente italiano del New York Times Jason Horowitz. Da ieri notte, su Twitter, è un profluvio di insulti e minacce di ogni tipo. C’è chi chiede di «arrestare Carrai», chi dà a Stroppa del «criminale informatico amico scagnozzo del massone», chi addirittura dice di voler «schiacciare come insetti i tre sionisti servi», mettendo nel calderone anche il giornalista americano che ha condotto l’inchiesta.

Minacce Carrai, Stroppa e Horowitz, lo shitstorm su Twitter