Terremoto Molise
|

Scossa di terremoto in Molise di magnitudo 4.2: epicentro ad Acquaviva Collecroce

Forte scossa di terremoto in Molise, a Termoli e su tutta la costa. La scossa è stata avvertita anche in Abruzzo fino a Pescara. Il sisma (4.2) è avvenuto intorno alle 11.48 del 25 aprile 2018. Secondo le prime indiscrezioni, l’epicentro dovrebbe essere stato individuato nel territorio di Acquaviva Collecroce, in provincia di Campobasso.

Terremoto Molise, nessun danno segnalato ad Acquaviva Collecroce

Sono in corso gli aggiornamenti da parte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: il presidente Carlo Doglioni ha parlato di una magnitudo pari a 4.2, ma non è stata molto superficiale (si parla di 31 chilometri di profondità). Altre località a pochi chilometri dall’epicentro sono Palata, Castelmauro, Tavenna, San Felice del Molise e Guardialfiera

Terremoto Molise, lo sciame sismico nelle ultime ore

La scossa è stata avvertita anche in Abruzzo, Campania, Puglia e su gran parte del centro-sud. Il presidente della regione uscente Frattura ha dichiarato al TG La7 che finora non c’è nessuna segnalazione di danni. Il presidente uscente ha anche parlato con il sindaco di Guardalfiere, luogo molto vicino all’epicentro.

Il sindaco di Termoli Angelo Sbrocca ha affermato a Sky Tg 24 che non ci sono danni e che nel pronto soccorso dell’ospedale della città non si registrano feriti. Al momento, secondo il primo cittadino, la situazione è piuttosto tranquilla: «Abbiamo avvertito la scossa che ha provocato tanta paura specialmente nelle persone che vivono ai piani alti – ha detto -. Mi sono sentito con qualche sindaco dei paesi limitrofi e mi hanno confermato che neanche lì ci sono danni evidenti alle abitazioni».

Intorno alle 3.35 di questa notte, intorno al comune di Guardialfiera, c’è stata anche un’altra scossa di terremoto di magnitudo inferiore a 3 gradi della scala Richter. Uno sciame sismico che, tra Abruzzo, Molise e Marche dura da qualche mese con una certa insistenza.