Toninelli sostiene che il passaggio dei senatori M5S alla Lega sia servito per «ripianare la truffa dei 49 milioni»

15/12/2019 di Enzo Boldi

Toninelli

Nelle ultime ore, grazie alla votazione sulla piattaforma Rousseau, Danilo Toninelli è tornato ad avere un peso specifico all’interno del Movimento 5 Stelle. La rete pentastellata, infatti, ha detto sì al nuovo piano di riorganizzazione interna del M5S proposto da Luigi Di Maio, con la creazione dei Team del Futuro e la nomina dei facilitatori. E proprio in quest’ultima categoria torna a imperare il nome dell’ex ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che si occuperà delle campagne elettorali. E a poche ore da questo risultato, ecco il primo attacco alla Lega e ai senatori che hanno deciso di salutare il Movimento per approdare tra le braccia di Salvini.

LEGGI ANCHE > Toninelli e Taverna candidati come facilitatori per il “team del futuro” del M5S

Danilo Toninelli, con un tweet molto polemico, fa riferimento all’intervista rilasciata qualche giorno fa dal senatore Ugo Grassi – uno dei tre, insieme a Stefano Lucidi e Francesco Curraro, ad aver deciso di dire addio al Movimento 5 Stelle per aderire alla Lega – in cui si parla dei 3mila euro da versare nelle casse del Carroccio, come fa ogni parlamentare del partito di Matteo Salvini.

Il versamento di 3mila euro alla Lega

«Il senatore Grassi, appena passato alla Lega, afferma candidamente che “l’accordo” stretto prevede che dia 3mila euro al mese del suo stipendio (soldi pubblici) per ripianare la truffa da 49 milioni di euro del Carroccio – ha scritto l’ex ministro sul proprio profilo Twitter -. La campagna acquisti serve a questo? Bella roba». Quei soldi, da statuto interno, vengono versati da tutti i parlamentari del Carroccio proprio per finanziare le attività di campagna elettorale (e le altre spese) del partito di Salvini. 

Toninelli il nuovo facilitatore delle campagne elettorali M5S

Insomma, non è una novità come invece sembra intendere e ammiccare quel tweet di Danilo Toninelli. Ma si tratta, più che altro, di una prima stilettata nelle vesti di facilitatore per l’organizzazione nazionale delle campagne elettorali del Movimento 5 Stelle. L’alba di un nuovo giorno parte con tormentoni del passato.

(foto di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI + Tweet di Danilo Toninelli)

Share this article