Il video in cui Salvini viene contestato a Napoli mentre omaggiava il poliziotto morto

di Redazione | 05/06/2020

Salvini contestato

Matteo Salvini, nel corso della sua visita di questa mattina a Napoli, si è fermato nella zona di Capodichino per omaggiare il poliziotto Pasquale Apicella, ucciso mentre era in servizio il 29 aprile scorso. Ma il leader della Lega è stato contestato quando ha deposto un mazzo di fiori sul luogo esatto in cui il poliziotto in servizio aveva perso la vita.

LEGGI ANCHE > Perché Pagano non dice che la Lega non era in aula quando commemorò il poliziotto morto?

Salvini contestato a Napoli mentre porta un mazzo di fiori sul luogo dell’uccisione del poliziotto Apicella

Sotto una pioggia battente, la visita di Matteo Salvini sul luogo della morte di Apicella è durata appena un minuto. Il leader della Lega, nonostante il cattivo tempo, è stato accolto da alcuni contestatori. Dai palazzi che si affacciavano sulla strada, ad esempio, si è sentita la voce di una donna che ha gridato: «Noi a Napoli non ti vogliamo», mentre una voce maschile ha scandito: «Non si specula sulla morte di un poliziotto».

La Lega si è sempre fatta portavoce del valore della memoria rispetto al poliziotto Pasquale Apicella ucciso nel corso di una rapina, mentre stava svolgendo il suo lavoro in strada. Tuttavia, nel giorno in cui alla Camera c’è stato il solenne ricordo e omaggio della politica italiana al dipendente del ministero dell’Interno, la Lega non era presente in aula.

«Sono venuto qui a Napoli a portare un fiore e un pensiero commosso a Pasquale Apicella – ha scritto Matteo Salvini sui suoi social -, agente della Polizia di Stato ma anche marito e papà di due splendidi bimbi che non potrà vedere crescere. Spero che ai maledetti infami rapinatori che lo hanno ucciso venga fatto pagare tutto». Nessun commento, invece, sull’accoglienza riservatagli.