La risposta di Frankie hi-nrg a chi chiedeva il costo del ricatto per Silvia Romano: «Meno di quanto è costata la tua istruzione»

di Gianmichele Laino | 10/05/2020

riscatto Silvia Romano
  • In tanti hanno fatto l'odiosa domanda: "Quanto ci è costato il riscatto di Silvia Romano?"

  • Una risposta davvero molto tagliente è stata data dal rapper Frankie Hi-nrg

  • L'aiuto che lo stato deve dare ai cittadini in difficoltà all'estero

Non era passato che qualche minuto dalla liberazione di Silvia Romano, la volontaria italiana che era stata rapita in Kenya il 19 novembre 2018, che subito – sui social network – si erano già moltiplicate le solite illazioni e le solite, fastidiosissime domande sul costo per lo stato italiano del riscatto Silvia Romano. Ora, quando un nostro connazionale viene rapito all’estero – in molti casi, detenuto da un gruppo terroristico – il pagamento di un riscatto non può non essere preso in considerazione. Perché è giusto che lo stato si prenda cura dei suoi cittadini in estrema difficoltà. Spiegheremo dopo perché, con un confronto semplice e recente.

LEGGI ANCHE > Civati su Silvia Romano: «Ho pianto per un’ora, questa notizia ha una potenza liberatoria incredibile» 

Riscatto Silvia Romano, la risposta a quelli che si chiedono il costo

In ogni caso, se siete stanchi di mettervi a rispondere punto per punto a tutte quelle persone che sui social network fanno affermazioni piuttosto fastidiose sul riscatto di Silvia Romano, potrete sempre rispondere come ha fatto Frankie Hi-nrg esattamente alle 18.51 del 9 maggio 2020. In un suo tweet, all’ennesima persona che si chiedeva quanto ci fosse costato il riscatto Silvia Romano, il rapper e cantautore italiano ha risposto con una frase che nelle ore successive è diventata virale: «Meno della tua istruzione, ma certamente ben spesi».

Il successo di questa risposta è stato certificato dal fatto che, qualche minuto dopo, tutti gli influencer dei social network che hanno mostrato la propria soddisfazione per la liberazione di Silvia Romano l’hanno utilizzata in versioni più o meno diverse e più o meno ricche per rispondere alla stessa, fastidiosa domanda.

Riscatto Silvia Romano, quanto costa l’istruzione di un italiano

Ma quanto costa l’istruzione di ogni cittadino italiano? L’Ocse (nel rapporto Education at a Glance 2019) ha stimato che, nel nostro Paese, una persona con una laurea magistrale sia costata al nostro Paese circa 108mila euro. Una cifra che prevede i 28.500 euro dei cinque anni di elementari, i 52.500 euro per le scuole medie e superiori, i 27mila euro (in media) per uno studente universitario (in questa cifra si fa una tara tra quelli che si laureano con una triennale e quelli che si laureano con una magistrale). Ovviamente, i costi dei singoli percorsi scolastici dei cittadini italiani, a seconda degli anni impiegati per chiudere il ciclo, possono essere anche più alti.

Non sono note le cifre del riscatto pagato dallo stato italiano per la liberazione di Silvia Romano, né sappiamo ancora se un riscatto sia stato effettivamente pagato, anche se sembra l’ipotesi più verosimile vista la caratteristica di un sequestro che ha visto diversi passaggi di mano. Ovviamente, la risposta data da Frankie Hi-nrg rappresenta una iperbole, ma il principio di base resta validissimo.

E qui si arriva all’esempio di cui sopra: si pensi agli italiani che si trovavano all’estero in questa emergenza coronavirus. Secondo dati ufficiali della Farnesina, il nostro stato ha favorito il rimpatrio di 70mila nostri connazionali, attraverso l’organizzazione di voli dedicati e messi in sicurezza per evitare contagi. Insomma, è sempre giusto che cittadini italiani in difficoltà in altri Paesi siano aiutati. Ed è la prassi che gli stati moderni seguono da decenni, indipendentemente dalle cause, indipendentemente dai colori politici che si vogliono dare a queste vicende.