Secondo Costanzo ha ragione la Boldrini: «A Sanremo sempre un conduttore artistico uomo e donna»

di Redazione | 21/01/2020

Maurizio Costanzo
  • Laura Boldrini aveva lanciato l'idea della parità di genere nella conduzione di Sanremo

  • Maurizio Costanzo, ai microfoni di Un giorno da pecora, dice che è una buona idea

  • Continua il dibattito sulla parità di genere al Festival

Sul Festival di Sanremo si stanno facendo tanti discorsi in merito alla parità di genere, soprattutto dopo la contestata frase del conduttore artistico della manifestazione canora Amadeus che ha apprezzato, tra le doti di una delle sue ospiti Francesco Maria Novello, quella di stare sempre un passo indietro rispetto all’uomo (nella fattispecie, Valentino Rossi, compagno della donna). A Un giorno da pecora, Laura Boldrini aveva proposto una conduzione artistica femminile accanto a una conduzione artistica maschile, come regola di base per il Festival di Sanremo.

LEGGI ANCHE > Amadeus, la Novello che sa stare un passo indietro e la giustificazione peggiore della gaffe

Maurizio Costanzo appoggia l’idea di Laura Boldrini sulla parità di genere nella conduzione

A supportare questa ipotesi, ci ha pensato – sempre dai microfoni della trasmissione di Radio1 – Maurizio Costanzo. «L’ipotesi portata avanti da Laura Boldrini non è affatto una cattiva idea». La dichiarazione, in chiusura di intervista, arriva da una voce autorevole del mondo dello spettacolo, che tanta parte ha avuto anche nella storia della televisione italiana.

Tuttavia, sulle polemiche di questi giorni, il suo giudizio è piuttosto sfumato. Secondo Costanzo, fanno parte del sistema Sanremo e non valuta positivamente né le proposte di boicottaggio (come quella avanzata da Claudia Gerini), né chi prende di petto la situazione (come ha fatto Michelle Hunziker): «Claudia Gerini vorrebbe organizzare un gruppo per boicottare Sanremo? Ma che je dice la testa a questa… La verità è che la Gerini, la Hunziker chiedono la grazia alla Madonna per fare Sanremo – ha detto Maurizio Costanzo -. Fate lavorare in pace Amadeus».