Massimo Giletti allontana il ritorno in Rai: “Da parte loro neppure un telegramma per mio padre”

di Thomas Cardinali | 07/05/2020

massimo giletti

Massimo Giletti nelle ultime settimane era stato dato vicino ad un ritorno in Rai al posto di Fabio Fazio da alcune indiscrezioni, ma sembra che questo non corrisponda a come stanno davvero le cose. Il popolare conduttore ha infatti rilasciato una polemica intervista ad RTL 102.5, in cui ha parlato tra le altre cose della morte del padre avvenuta quest’anno.

Massimo Giletti ha spiegato di aver ricevuto grande solidarietà da La7 e dal suo presidente Urbano Cairo, mentre la Rai per cui ha lavorato per tanti anni non si è fatta viva:

“Cairo è stato al mio fianco e mi ha abbracciato. Invece dalla Rai non ho ricevuto neppure un telegramma. Questo la dice lunga”.

Sembra dunque che i rapporti tra Massimo Giletti e la Rai siano ancora piuttosto freddi dopo l’addio che si è consumato nel 2017 dopo 29 anni quando il servizio pubblico decise di chiudere il suo popolare programma “L’Arena”. Quello che il conduttore non  ha mai perdonato ai vertici Rai è stata la chiusura della trasmissione di cui Massimo Giletti era l’anima e che registrava ascolti da oltre 4 milioni e il 22% di share. Ora sembra che la tv pubblica voglia far fuori Fabio Fazio e da lì era nato il rumor su un ritorno del popolare conduttore su Rai 3 per la nuova stagione di Che Tempo Che Fa. Solo voci dunque, in pratica smentite dall’intervista di questa mattina, dove traspare ancora l’amarezza per quell’addio al veleno dopo tre anni.