Loredana Bertè contro Junior Cally: “Andrebbe squalificato da Sanremo 2020”

24/01/2020 di Thomas Cardinali

Continuano ad infuriare le polemiche su Sanremo 2020 e oggi è il turno Loredana Bertè contro Junior Cally. In quella che si preannuncia come l’edizione più bollente degli ultimi anni la storica regina del rock italiano ha deciso di lanciare un appello ai giornalisti accreditati al teatro Ariston per impedire che il premio della critica dedicato alla sorella Mia Martini vada ad autori di brani contenenti gradi offensive contro le donne:

“Chiedo ai giornalisti della Sala Stampa dell’Ariston di escludere, a priori, una possibile candidatura al “Premio della critica Mia Martini” di qualsiasi artista che promuova attraverso i suoi testi violenza fisica o verbale verso le donne o misoginia in generale. Mia sorella è stata per anni vittima di bullismo “verbale” e non credo che avrebbe mai voluto che il suo nome venisse associato a certi “soggetti” che andrebbero SQUALIFICATI (come avvenuto di recente e giustamente in un’altra trasmissione di successo) per istigazione alla violenza sulle donne e per il pessimo messaggio che arriva ai giovanissimi. Grazie”.

Chiedo ai giornalisti della Sala Stampa dell’Ariston di escludere, a priori, una possibile candidatura al “Premio della…

Gepostet von Loredana Bertè am Freitag, 24. Januar 2020

Loredana Bertè contro Junior Cally, ma forse non è l’unico

Il riferimento è chiarissimo e quindi ora c’è anche  Loredana Bertè contro Junior Cally, non solo il presidente della Rai Marcello Foa che già aveva chiesto pubblicamente la sua esclusione. Il rapper è accusato di aver inserito in alcuni brani degli scorsi anni frasi che definire “ingiuriose” verso le donne è riduttivo. Sono in tanti coloro che non lo vogliono a Sanremo 2020 e il direttore artistico Amadeus dovrà prendere una decisione in tempi brevi.

Loredana Bertè è stata la vincitrice morale dello scorso Festival di Sanremo e quest’anno era stata invitata come ospite, ma ha preferito declinare. La straordinaria interprete nel suo messaggio ha voluto ricordare le tante cattiverie subite dalla sorella Mia Martini. Poi non c’è solo Junior Cally nel mirino di Loredana Bertè, che cita anche il popolare conduttore Red Ronnie nelle scorse ore al centro di una polemica con I Pinguini Tattici Nucleari accusati di incitamento alla violenza con la canzone “Irene”, ma in quel caso si trattava di una interpretazione errata.

Non c’è pace a Sanremo 2020, ma sicuramente Loredana Bertè contro Junior Cally non sarà l’ultima polemica da qui al 4 febbraio quando si alzerà il sipario sul festival della canzone italiana.

Share this article