Netflix a Roma apre nuova sede: “Sarà base operativa in Europa”

di Thomas Cardinali | 24/01/2020

Netflix a Roma stavolta non per presentare un nuovo prodotto originale, ma direttamente la nuova sede operativa per l’Europa. Dopo anni di crisi per la Capitale, con Sky che ha chiuso gli uffici per spostarli a Milano, dunque un colosso internazionale percorre la via opposta e preferisce la Città Eterna al capoluogo meneghino. Netflix a Roma non aprirà però soltanto un semplice ufficio di rappresentanza, dato che secondo le ultime indiscrezioni gli uffici centrali strategici per l’Europa arriveranno sulla sponda del Tevere direttamente da Amsterdam. La nuova mossa era stata anticipata alle presentazioni dei prodotti per la nuova stagione lo scorso ottobre direttamente dal fondatore di Netflix, Reed Hastings.

Non è stata ancora individuata la location per la sete centrale di Netflix a Roma, ma l’operazione di nuova residenza capitolina si concluderà entro dodici mesi al massimo. La zona scelta dal colosso dello streaming è il centro della città, probabilmente nei quartieri Prati o Flaminio adiacente a Piazza del Popolo proprio per mantenere una centralità di rappresentanza per eventuali presentazioni o eventi. Qui opereranno all’inizio fino a trenta persone, dal marketing alle relazioni pubbliche, fino a quelle impegnate nella produzione delle serie originali.

Netflix a Roma “Ha un’anima cinematografica”

Netflix a Roma
Netflix a Roma, lo aveva già anticipato il fondatore

Le prime dichiarazioni dopo l’annuncio sono affidate Kelly Luegenbiehl, la vicepresidente delle serie originali Netflix per l’Europa, Medio Oriente ed Africa:

Sin dall’avvio del servizio in Italia nel 2015, siamo stati accolti con entusiasmo dai nostri tanti abbonati italiani e abbiamo avuto la fortuna di lavorare con una varietà di creatori, dai più conosciuti alle voci emergenti. Aprire un ufficio a Roma – spiega al Messaggero la manager – è il logico passo successivo nel nostro impegno a lungo termine in Italia, e ci permetterà di rafforzare le nostre molteplici partnership creative e di lavorare su una crescente offerta di film e serie Made in Italy e che potranno essere apprezzati dal pubblico in tutto il mondo”.

Netflix continua ad investire fortemente in Italia come dimostrano le apprezzate stagioni di Baby, record di visualizzazioni nello streaming, ma anche i tanti progetti in uscita nel 2020: arriveranno infatti Luna Nera, serie fantasy con protagoniste donne sospettate di stregoneria nel 17esimo secolo in Italia, Curon, dramma sovrannaturale ambientato nel suggestivo villaggio in provincia di Bolzano sommerso dall’acqua, e ancora  Summertime, love story tratta dall’opera letteraria Tre metri sopra il cielo di Federico Moccia.

L’annuncio di Netflix a Roma arriva a 24 ore dal grande evento di Amazon in cui sono stati annunciate le nuove Original Series italiane, la sfida per il dominio dello streaming si sposta all’ombra del Cupolone.

TAG: Netflix