Lazio, Luis Alberto attacca Lotito: «Spende per l’aereo, ma dove sono i nostri soldi?»

Dopo la presentazione dell'aereo personalizzato

14/11/2020 di Federico Pallone

Luis Alberto attacca Lotito

La Lazio ‘prende il volo’ e nell’ambito dei festeggiamenti dei 120 anni della polisportiva, il presidente della squadra biancoceleste Claudio Lotito ha annunciato l’aereo del club: «È il sigillo ad una ricorrenza che abbiamo festeggiato con il ritorno nell’Europa che conta e che ci spetta. Benché diversi eventi siano stati rinviati o annullati nel rispetto delle misure di contenimento del virus, la Lazio non ha voluto mancare l’appuntamento con la storia», ha spiegato Lotito. Al pari di alcune fra le più importanti squadre di calcio europee, come Real Madrid, Bayern Monaco e Manchester United, anche il team allenato da Simone Inzaghi potrà viaggiare a bordo di un aereo personalizzato e dotato di ogni comfort.

LEGGI L’ARTICOLO –> La Lazio rischia veramente la retrocessione per il caso tamponi?

https://www.facebook.com/SSLazioOfficialPage/posts/3332091620234967

Il velivolo, un Boeing 737/300 Classic fornito dalla compagnia bulgara Tayaranjet, si presenta con l’aquila stilizzata e rievocata recentemente dall’attuale società: «Per volare più in alto – ha aggiunto Lotito sul sito ufficiale biancoceleste – nei cieli d’Italia, d’Europa e del mondo, con il nostro simbolo e i nostri colori, memori dell’ispirazione dei Fondatori». L’aereo ha effettuato un volo di collaudo dall’aeroporto di Ciampino, in attesa del suo primo decollo ufficiale in terra calabra, in occasione della trasferta contro il Crotone di mister Giovanni Stroppa, in programma Sabato 21 novembre 2020 alle ore 15 allo stadio Ezio Scida, gara che aprirà l’ottava giornata di campionato di Serie A.

https://www.facebook.com/SSLazioOfficialPage/posts/3332295936881202

La notizia non è passata inosservata ai giocatori: tra questi un contrariato Luis Alberto, che non ha mancato di polemizzare pubblicando una storia su Instagram: «Ho visto l’aereo, così tanti soldi spesi. Per noi della squadra invece non c’è niente», ha scritto il centrocampista spagnolo. Il riferimento è molto probabilmente relativo al taglio degli stipendi che la società aveva imposto ai giocatori a seguito del lockdown di marzo e aprile.

[CREDIT PHOTO: FACEBOOK/S.S. LAZIO]

Share this article