Giorgia Meloni crede di aggiustare i cantieri «con la sola imposizione delle mani»

di Redazione | 17/01/2020

Giorgia Meloni
  • Giorgia Meloni ha organizzato un flash mob di fronte a un cantiere sulla E45

  • Ma l'amministrazione emiliano-romagnola sta provvedendo ad aggiustarlo

  • "Grazie alla nostra imposizione delle mani, il cantiere ora è operativo"

Un video surreale quello di Giorgia Meloni a Cesena. La leader di Fratelli d’Italia si è mostrata insieme all’esponente locale del suo partito, Galeazzo Bignami (tristemente noto per la vicenda dei citofoni con i nomi dei migranti), per raccontare ai suoi followers sui social network la storia di un flash mob di Fratelli d’Italia che non ha centrato il suo obiettivo iniziale. Il partito, infatti, voleva denunciare i mancati lavori alla E45, dove si era aperta una voragine. Nei scorsi giorni aveva annunciato una manifestazione di fronte a quel punto specifico, ma oggi la Meloni ha trovato al lavoro una squadra di operai che sta addirittura ultimando i lavori.

LEGGI ANCHE > Meloni contro il monologo strapagato di Rula Jebreal a Sanremo e senza un contraddittorio

Giorgia Meloni e il cantiere della E45 a Cesena

Secondo Giorgia Meloni, la voragine si era aperta nel mese di novembre 2019 e, subito dopo, si era aperto un cantiere senza nessuno che ci lavorasse. Soltanto dopo l’annuncio della manifestazione di Fratelli d’Italia la regione, con la collaborazione del ministero delle Infrastrutture, avrebbe iniziato i lavori.

«Puff: il giorno stesso sono arrivati gli operai – ha detto la Meloni -. Quindi, Fratelli d’Italia con la sola imposizione delle mani e del pensiero è riuscito a convincere la sinistra ad aggiustare il cantiere. Annunciamo, per comodità, che nella prossima settimana faremo anche altre manifestazioni di fronte ai cantieri, così daremo tempo agli amministratori locali di attrezzarsi per riparare le infrastrutture».