Cos’è l’etichetta “funzionario di Stato” che compare sull’account Twitter di Di Maio

La novità introdotta da Twitter qualche settimana fa. Ma non tutti i rappresentanti ce l'hanno

18/03/2021 di Enzo Boldi

Etichette per rendere riconoscibili gli account di rilevanza istituzionale. Da qualche settimana, sul profilo Twitter di Luigi Di Maio compare una bandierina e una scritta: «Italia – Funzionario di Stato». Si tratta di una delle recenti novità inserita dal social network per gli «account dei media affiliati a uno Stato forniscono ulteriori informazioni sugli account gestiti da alcuni funzionari pubblici, entità media affiliate a uno Stato e soggetti strettamente legati a tali entità». Per il momento, l’etichetta Funzionario di Stato su Twitter non compare su tutti i profili istituzionali e non è arrivata in tutti i Paesi.

LEGGI ANCHE > Caso Sarah Everard, su Twitter le discussioni su come le donne possono sentirsi più sicure uscendo da sole

Andando a consultare gli ultimi tweet del Ministro degli Esteri italiano, notiamo comparire la scritta «Italia – Funzionario di Stato» sia sotto il suo nome profilo, si ad accompagnare ogni suo post social.

Etichetta Funzionario di Stato su Twitter

Un discorso analogo vale anche per il profilo Twitter della Farnesina, accompagnato dalla scritta «Italia – Organizzazione governativa).

Etichetta Funzionario di Stato su Twitter, come funziona

Il perché di questa etichetta funzionario di Stato su Twitter viene spiegato dallo stesso social nel suo centro assistenza.

«Attualmente, le etichette compaiono sugli account Twitter rilevanti di Cina, Francia, Russia, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Germania, Italia, Giappone, Cuba, Ecuador, Egitto, Honduras, Indonesia, Iran, Arabia Saudita, Serbia, Spagna, Thailandia, Turchia ed Emirati Arabi Uniti che sono:

  • Account governativi fortemente impegnati in ambito geopolitico e diplomatico
  • Entità media affiliate a uno Stato
  • Individui, come editori o giornalisti di alto profilo, legati a entità media affiliate a uno Stato

In futuro queste norme verranno ampliate in modo da includere un numero maggiore di Paesi. Le etichette, inoltre, faranno distinzione tra account governativi individuali e account governativi istituzionali».

Come detto, non tutti i profili istituzionali hanno questa etichetta su Twitter. Per l’Italia, infatti, tra i ministri del governo guidato da Mario Draghi compare solo il nome di Luigi Di Maio e del suo Ministro degli Affari Esteri. Anche all’estero la situazione è molto simile: passiamo dal Ministro degli Esteri tedesco Heiko Mass, all’omologo francese Jean-Yves Le Drian. Stesso discorso per molti altri Ministri degli Esteri. Ma, per esempio, l’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri e la politica di sicurezza – lo spagnolo Josep Borrell – è sprovvisto di questa etichetta.

(foto di copertina: da profilo Twitter di Luigi Di Maio)

Share this article
window._taboola = window._taboola || []; _taboola.push({ mode: 'thumbnails-b', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix' }); -->