Da ora in poi si possono fare donazioni a favore dell’Ucraina utilizzando l’app IO ed il sito PagoPA

Questa iniziativa, supportata dal ministro Colao, nasce per limitare l'emergenza umanitaria in Ucraina e per rendere più semplici le modalità per donare

25/03/2022 di Martina Maria Mancassola

Donazioni Ucraina anche con IO e PagoPA: nasce ora la possibilità per tutti cittadini di effettuare, sia da dispositivo cellulare che da pc, donazioni online, rapidamente ed in pochi semplici passaggi. La società, supportata dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, ha introdotto questa possibilità per cercare di limitare l’attuale crisi umanitaria in Ucraina, mettendo così al servizio di tutti le proprie infrastrutture tecnologiche. L’iniziativa già registra l’adesione di Croce Rossa Italiana, Fondazione AVSI, Fondazione Soleterre e Save the Children.

Leggi anche > Numerose e-mail truffa stanno girando sul web spacciandosi per raccolte fondi per l’Ucraina

Donazioni Ucraina IO e PagoPA: da oggi si potranno effettuare versamenti per aiutare profughi e civili sotto i bombardamenti tramite semplici passaggi

Da oggi, tramite l’ultimo aggiornamento dell’app IO o visitando il sito internet della piattaforma PagoPA, sarà possibile effettuare donazioni in denaro online sapendo che la somma versata verrà redistribuita tra le associazioni che aderiscono all’iniziativa in base alla scelta effettuata dai singoli utenti. Così, si legge sul profilo Twitter dell’app IO:

Ricordiamo, ad ogni modo, di prestare sempre molta attenzione quando si effettua una donazione online. Abbiamo già parlato di varie truffe in proposito e anche dell’intervento di Action Fraud su Twitter che condivideva con gli utenti consigli utili per rilevare le donazioni fintamente a favore dell’Ucraina. Giuseppe Virgone, Amministratore unico di PagoPA dichiara che questa iniziativa «che abbiamo fortemente voluto perché sentivamo giusto metterci a disposizione vista la straordinarietà della situazione, dimostra ancora una volta come le piattaforme digitali pubbliche siano uno strumento potente a disposizione dei cittadini e dello Stato per rispondere in modo efficace alle esigenze della collettività».

Utilizzare PagoPA è semplice; infatti, la piattaforma in pochi passaggi permette di procedere alla donazione senza alcun costo di commissione in caso di pagamento con carte di credito, debito o prepagate dei circuiti supportati. E ciò grazie alla collaborazione con Nexi – azienda italiana che offre servizi e infrastrutture per il pagamento digitale per banche, aziende, istituzioni e pubblica amministrazione -, che ha eliminato i costi di transazione che gravavano sui cittadini rendendo totalmente gratuita l’operazione per i donatori che verseranno il denaro tramite carta. Così, il totale dell’importo – detraibile se versato tramite l’app IO – sarà devoluto all’ente beneficiario.

Il procedimento è molto semplice: per donare tramite l’app IO è sufficiente aprire l’app sul proprio dispositivo e accedervi tramite SPID o CIE, poi premere sull’apposito box azzurro «fai una donazione», scegliere l’ente o associazione umanitari cui devolvere la somma per poi, infine, selezionare la somma (da 5 a 200€). Per completare la donazione, basterà scegliere uno dei metodi di pagamento precaricati sul proprio account. L’importo verrà destinato direttamente sul conto corrente dell’organizzazione e colui che ha donato riceverà un’email con i dati utili ai fini delle agevolazioni fiscali. Per donare, invece, tramite il sito internet di PagoPA, sarà sufficiente accedere a questa pagina e seguire la procedura online.

Foto IPP/LM/Lorenzo Di Cola

Share this article
TAGS
window._taboola = window._taboola || []; _taboola.push({ mode: 'thumbnails-b', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix' }); -->