«Datemi una possibilità anche se non avete votato per me, sarò il presidente di tutti»

Joe Biden e Kamala Harris sono saliti sul palco per pronunciare il loro primo discorso da presidente e vice presidente degli Stati Uniti

08/11/2020 di Ilaria Roncone

discorso biden presidente

Joe Biden e Kamala Harris hanno pronunciato due distinti discorsi, due discori che entreranno nella storia, poco dopo le otto e trenta. Lui che ci riesce per la terza volta dopo averci provato nel 1988 e nel 2008, lei che è prima vice in moltissimi sensi: prima vicepresidente donna, prima afroamericana, prima indo-americana e seconda biracial alla Casa Bianca dopo Barack Obama. Le parole che Biden ha scelto i pronunciare per prime come presidente degli Usa sono state improntate alla massima unione.

LEGGI ANCHE >>> La Cnn assegna la Pennsylvania: Biden eletto presidente Usa

Biden, il presidente di tutti


Non esiste più blu o rosso, Joe Biden vuole essere il presidente di tutti i cittadini deglu Usa: «Lasciamoci alle spalle la cupa era di demonizzazione reciproca. Finiamola, qui e ora. Mi impegno a essere un presidente unitario: non divisivo. Torniamo a essere Stati Uniti d’America». Proprio all’unione massima fa appello Biden, creando una rivoluzione a partire da questo vocabolario e parlando di «restaurare l’anima dell’America». Il presidente è stato acclamato dalla folla è ha parlato di domani, «un giorno migliore» invitando a finirla con i toni aspri e a «debellare la pandemia e sconfiggere il razzismo».

Biden che chiede una possibilità a tutti

Non solo il presidente di chi lo ha votato, considerato che una grande fetta degli Stati Uniti ha dimostrato di credere ancora in Donald Trump: «Datemi una possibilità anche se non avete votato per me. Non ci sono più stati rossi o blu, sarò il presidente di tutti», ha detto il 46esimo e più anziano presidente della storia americana. Proprio a chi non lo ha votato va un messaggio diretto quindi: «So che sarete delusi. Ma proviamoci insieme. Raffreddiamo gli umori, trattiamoci come avversari e non nemici. Siamo tutti americani». Il discorso pronunciato nel suo stato, il Delaware, è stato fatto davanti al Chase Center, centro congressi in periferia di Wilmington, sotto un cartellone luminoso su cui compare scritto «Il popolo ha scelto: scienza, verità, unità…».

Share this article