Biden non vuole rischiare: “No al dibattito se Trump è ancora positivo”

Il candidato democratico mette in dubbio il confronto previsto per giovedì prossimo se il presidente non sarà guarito

07/10/2020 di Redazione

Dibattito in dubbio

Joe Biden mette il dibattito in dubbio se Trump non sarà guarito. Secondo il candidato democratico infatti il confronto previsto per giovedì a Miami non dovrebbe tenersi se il presidente sarà ancora positivo al Covid e per questo l’ex vice di Barack Obama ha fatto sapere che baserà la decisione si partecipare esclusivamente sulle raccomandazione dei medici.

LEGGI ANCHE > Trump lascia l’ospedale: “Non abbiate paura del Covid-19”

Dibattito in dubbio dopo la positività di Trump

“Se Trump ha ancora il Covid non dovrebbe esserci il dibattito”. Così Biden ha messo la sua presenza al dibattito in dubbio a causa della positività del presidente Trump spiegando che soprattutto in queste condizioni è importante “seguire regole molto severe” perché “troppe persone sono state infettate e questo è un problema serio”. Sono infatti sempre di più i positivi all’interno della Casa Bianca, dopo che oggi alla lunga lista di contagiati nello staff di Trump si è aggiunto il senior adviser Stephen Miller. Per questo Biden ha ribadito che il suo non è un no a prescindere al dibattito, che potrebbe tenersi con pannelli di vetro a separare i candidati, come richiesto da Kamala Harris per il suo dibattito di mercoledì con il vice presidente Mike Pence. “Seguirò le linee guida della Cleveland Clinic e quelle che per i dottori saranno le soluzioni migliori se e quando Trump si presenterà per il dibattito” la posizione di Biden.

Dibattito in dubbio anche per il comportamento di Trump

A mettere il dibattito in dubbio sono stati però anche i comportamenti di Trump dopo la rivelazione della sua positività al virus. Dalla mancata chiarezza su quando il presidente è risultato positivo al tampone, con Trump che sicuramente ha tenuto almeno un evento aperto al pubblico sapendo di essere positivo ma senza rivelarlo ai presenti, al comportamento tenuto dopo l’uscita dall’ospedale, con la scena della mascherina tolta a favore di camera e i messaggi per sminuire la pericolosità del virus. Negli ultimi giorni infatti il rifiuto della Casa Bianca di dire quando è stato l’ultimo test negativo del presidente e il suo rifiuto di farsi il tampone prima del primo dibattito con Biden fanno crescere il dubbio che il presidente potesse essere positivo già sul palco di Cleveland.

Share this article