Secondo Di Maio, il risultato dei ballottaggi sono la miglior risposta a Di Battista

L'alleanza con il PD ha funzionato in molti comuni

06/10/2020 di Enzo Boldi

multe mascherine

S’erano tanto amati, poi le strade si sono divise. La scorsa settimana il duro attacco di Alessandro Di Battista al suo (ex?) Movimento, paragonato all’Udeur di Clemente Mastella. Oggi la replica, citando i risultati dei ballottaggi, da parte dell’ex capo politico pentastellato (e Ministro degli Esteri) Luigi Di Maio. Senza mai citarlo (ma con parole che alludono non solo all’ex deputato ma anche a Davide Casaleggio, con cui i rapporti sembrano essere al minimo storico). Così, in base all’esito delle Comunali, Di Maio risponde a Di Battista.

LEGGI ANCHE > Salvini battuto alle comunali, il centrosinistra (e il M5S) vincono 7 capoluoghi

E lo fa in due occasioni. La prima, con un post Facebook dopo i risultati ufficiali dei ballottaggi che hanno visto il successo del Movimento 5 Stelle e della coalizione di governo con il Pd anche a livello locale: Dal territorio arriva nuova linfa, nuova energia, nuove idee per tutti noi. Vince il modello coalizione, il modello dell’apertura verso gli altri, verso i territori, verso le persone. Voluto e votato fortemente dagli iscritti».

Di Maio risponde a Di Battista, indirettamente

E con quel «voluto e votato fortemente dagli iscritti» c’è un chiaro ed evidente riferimento (pur non citandolo mai) ad Alessandro Di Battista che aveva definito l’accordo con il Partito Democratico la «morte nera». Ma questi risultati, come spiega Di Maio, superano quell’accusa mossa dall’ex deputato pentastellato. E anche tutti i dubbi messi in campo da Davide Casaleggio nelle ultime ore (per la polemica sul passaggio da Movimento a partito politico).

Da «Mai col Pd» a «Viva la coalizione con il Pd»

Certamente queste parole smentiscono, ancora una volta, quei proclami del Movimento 5 Stelle che diceva «Mai col Pd, mai col partito di Bibbiano». Ma la politica degli slogan è sempre soggetta a cambiamenti e incoerenze. E ora che il patto con il Partito Democratico sembra dare i primi frutti anche a livello locale, Di Maio risponde a Di Battista diventa una notizia reale sul futuro e sulla direzione del Movimento 5 Stelle. Ed è sottolineato anche dalle parole rilasciate dal Ministro degli Esteri a La Stampa: «Questo processo è stato sostenuto da un voto dei nostri iscritti con una delle votazioni più partecipate di sempre. E se la base traccia una strada il M5S deve seguirla».

(foto di copertina: da profilo Instagram di Luigi Di Maio)

Share this article