La gaffe del viceministro Cancelleri che scambia una nave per la quarantena dei migranti per un’imbarcazione piena di turisti

di Enzo Boldi | 23/06/2020

Cancelleri
  • Giancarlo Cancelleri protagonista di una gaffe da Porto Empedocle

  • Si dice felice per il turismo, vista la grossa nave arrivata

  • Ma si tratta di un'imbarcazione per la quarantena dei migranti

L’inizio dell’estate ha segnato il passo con una serie di gaffe bipartisan. Se da una parte c’è Matteo Salvini che sostiene come il Ponte di Genova si autoalimenterà con pannelli di metano, dall’altra c’è il viceministro (M5S) alle Infrastrutture che confonde una nave messa a disposizione dal gruppo Onorato per consentire la quarantena di migranti soccorsi in mare, per un’imbarcazione piena di turisti. Le immagini di Giancarlo Cancelleri arrivano da Porto Empedocle, in provincia di Agrigento.

LEGGI ANCHE > Dopo Paola Pisano, anche Giancarlo Cancelleri con il doppio incarico: il M5S rompe un altro tabù?

Durante il suo intervento in un punto stampa in Sicilia per il rilancio delle attività di scalo a Porto Empedocle, Giancarlo Cancelleri parla soddisfatto di come anche Agrigento stia ripartendo dal punto di vista del turismo. Per sottolineare tutto ciò fa esplicito riferimento a una nave che ha visto in Porto e che, secondo lui, è il segno che i turisti stanno tornando a visitare le affascinanti bellezze siciliane. La realtà dei fatti, però, è ben diversa da quel che sostiene il viceministro alle Infrastrutture.

Cancelleri e la nave di turisti (che non ha turisti)

Come riporta il sito di informazione locale Agrigento Notizie, l’imbarcazione a cui fa riferimento Giancarlo Cancelleri – l’unica ormeggiata a largo di Porto Empedocle, non è una nave piena di turisti. Si tratta, infatti, della Moby Zazà, il grande traghetto messo a disposizione dal gruppo Onorato per consentire la quarantena a bordo di quei migranti soccorsi nel Mediterraneo, in attesa di un loro sbarco dopo il canonico periodo di isolamento. Una misura per scongiurare il proliferare di nuovi contagi.

I migranti salvati in mare

«Ho visto che c’è una nave ormeggiata. Questo significa che qui arrivano i turisti, significa che ci sono prospettive», ha detto fiero Giancarlo Cancelleri. Ma era la Moby Zazà, rientrata da poco davanti a Porto Empedocle dopo aver soccorso i migranti salvati nel Mediterraneo dalla Sea Watch 3.

(foto di copertina: da Agrigento Notizie Tv)