L’appello di Anpi dopo l’oscuramento social di Casapound e Forza Nuova: «I partiti vengano chiusi»

di Gaia Mellone | 11/09/2019

L'appello di Anpi dopo l'oscuramento social di Casapound e Forza Nuova: «I partiti vengano chiusi»
  • I Profili Instagram e Facebook di Casapound e Forza Nuova sono stati oscurati

  • La motivazione: «Incitamento all'odio»

  • L'appello di Carla Nespoli, presidente Anpi: «Applichiamo la Costituzione, stop ai partiti fascisti»

La notizia dell’oscuramento dei profili di Casapound e Forza Nuova sui social network firmati da Mark Zuckerberg è stata ben accolta dall’Anpi, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. La motivazione dietro alla rimozione dei profili è quella di aver contravvenuto le policy della piattaforma, in particolare incitando all’odio. La presidente di Anpi Carla Nespoli allora si rivolge a governo e magistratura affinché seguano l’esempio digitale: «Stop ai partiti fascisti».

L’appello di Anpi dopo l’oscuramento social di Casapound e Forza Nuova: «I partiti vengano chiusi»Associazione Nazionale Partigiani d’Italia

«Si sciolgano le organizzazioni fasciste» dichiara Chiara Nespoli, presidente Anpi, lanciando un nuovo appello rivolto a magistratura e governo. Un appello che parte dall’oscuramento social di Casapound e Forza Nuova ma che va oltre. «La provocazione dei saluti romani sotto il Parlamento è l’ennesima prova che siamo di fronte a un fenomeno che va fermato» ha continuato Nespoli in riferimento a quanto accaduto lunedì 9 settembre a Piazza Montecitorio durante la manifestazione organizzata da Fratelli d’Italia. «Basta tentennamenti, stop ai partiti e ai gruppi neo fascisti – incalza Nespoli – Applichiamo fino in fondo la Costituzione». Del resto le prove ci sono e in abbondanza. Oltre al saluto fascista fatto di fronte al Parlamento e citato esplicitamente da Nespoli, i dato del Viminale, come riporta Repubblica, accertano dal 2011 al 2017 una collezione spaventosa di denunce accumulate da Casapound e Forza Nuova: oltre mille denunce e decine di arresti. Violazione della legge Scelba e della legge Mancino, incitamento all’odio, alla violenza e al razzismo, omicidio e tentato omicidio. La matrice neofascista è chiara, e a volte esplicitamente reclamata. L’appello Anpi raccoglie anche il supporto di Laura Boldrini che ha evidenziato come «per arginare la politica dell’odio» portata avanti da Cpi e Fn sia necessario «procedere al loro scioglimento, visto che si dichiarano apertamente fascisti, ponendosi fuori dal perimetro costituzionale».

(Credits immagine di copertina:ANSA/ATTILIO CRISTINI)

TAG: Anpi