Tutti i premiati della prima giornata del festival Tulipani di Seta Nera 2020

di Redazione | 19/06/2020

La prima giornata di Tulipani di Seta Nera 2020, tredicesima edizione del Festival Internazionale del Film Corto, non ha mancato di sorprendere chi ha partecipato. Nonostante l’obbligo di trasmissione in streaming dell’evento a causa del Covid, l’evento non si è fermato. L’evento si può seguire sui canali social e sui canali del circuito televisivo del Gruppo Lattanzi Franco (canali 270 e 271 del digitale terrestre; 903 di Sky; in streaming sulle app iOS e Android). In attesa della cerimonia di premiazione, che verrà registrata il 22 giugno e darà condotta da Beppe Convertini e Pino Insegno e trasmessa in esclusiva su Rai Cinema Channel e RaiPlay, vediamo cosa è accaduto nella prima giornata.

LEGGI ANCHE >>> Le nomination per il premio “Sorriso diverso” al festival dei Tulipani di Seta nera

Due premi al corto “La missione” di Alice Murgia

Oggi sono stati proiettati i primi tre cortometraggi in gara, “Apollo 18” di Marco Renda, “Plastica” di Dario Ciulla, “La Missione” di Alice Murgia. Dopo la proiezione ognuno dei documentari è stato oggetto di commento e approfondimento per qualche minuto da membri della giuria. Ad Alice Murgia vanno due premi, Miglior Opera per la TV «per l’ironia e la freschezza che, per nulla scontate, permettono di trattare argomenti alle volte ostici con una leggerezza impensata. L’apporto poi dei protagonisti, perfettamente permeati nelle loro parti, chiude un cerchio felice, accompagnando lo spettatore sino alla fine dell’opera con il sorriso sulle labbra ma per certo con qualche riflessione in più» e Miglior Sceneggiatura con un «racconto scorre senza esitazioni sul binario di una scrittura agile, esilarante e senza peli sulla lingua. Il gioco tra dialoghi dal forte effetto comico e i silenzi dai numerosi sottintesi è arguto e a tratti provocatorio. Il tono resta leggero, malgrado le implicazioni molto più profonde insite nella storia, per effetto di una scrittura consapevole e progettata ad arte».

Gli altri premi della prima giornata Tulipani di seta nera 2020

Nasce una nuova sezione dedicata ai documentari per l’urgenza di tanti registi di raccontare delle storie vere e oggi sono stati presentati i primi due documentari in gara, “Sealand” Vincenzo Campisi e “L’abito della Sposa” di Massimo Latini. Nella sezione “#SOCIALCLIP” – nella cui giuria sono presenti anche Red Ronnie e Maurizio Coruzzi “Platinette” – “Potesse esplodere questa città” si aggiudica il premio per la “Miglior Regia” al regista del videoclip Giacomo Spaconi perché «riesce a trasmettere il tema dell’incomunicabilità, dell’incapacità di ascoltarsi in una relazione, sottolineato da una regia efficace e nervosa così come suggerisce il brano e la “collisione” dei corpi dei protagonisti». «Figli di nessuno» interpretato da Fabrizio Moro feat. Anastasio vince il premio “Miglior Over #SocialClip” grazie al «senso di emarginazione, di abbandono, ma anche di riscatto e di coraggio che le parole e le immagini suggeriscono, su uno sfondo metropolitano reso perfettamente nella sua crudezza e degrado». Fuori concorso è stato proiettato “Our Side” scritto e diretto da Nicola Rinciari, che vede al suo centro il concetto di integrazione e che vince il premio Testimonial “Sorriso diverso”,