Le nomination per il premio “Sorriso diverso” al festival dei Tulipani di Seta nera

Dal 18 al 21 giugno a Roma si sta svolgendo il festival Tulipani di Seta nera, la tredicesima edizione della kermesse dedicata ai cortometraggi. La premiazione verrà registrata nella giornata del 22 giugno, come sempre teatro per una manifestazione fondamentale nel panorama del cinema d’autore italiano. La manifestazione sarà condotta da Beppe Convertini e Pino Insegno.

Tulipani di seta nera, le nomination per il premio Sorriso diverso

Come è noto, la manifestazione avrà anche un Premio “Sorriso Diverso”, un riconoscimento assegnato a personaggi del mondo dello spettacolo che nel corso della loro carriera si sono fatti portatori di importanti messaggi sociali. Queste sono le nomination che la giuria del Festival dei Tulipani di Seta nera ha reso note per le diverse categorie.

PREMIO “SORRISO DIVERSO” MIGLIOR REGISTA

  • Ferzan Özpetek per “La Dea fortuna”
  • Gabriele Salvatores per “Tutto il mio folle amore
  • Marco Bellocchio per “Il traditore

PREMIO “SORRISO DIVERSO” MIGLIOR OPERA PRIMA

  • “Bangla” di Phaim Bhuiyan
  • “Il grande salto” di Giorgio Tirabassi
  • “Sole” di Carlo Sironi

PREMIO “SORRISO DIVERSO” MIGLIOR ATTRICE

  • Cristiana Capotondi per la miniserie “Ognuno è perfetto” di Giacomo Campiotti
  • Paola Minaccioni per “Mine Vaganti” di Ferzan Özpetek (versione teatrale)
  • Claudia Gerini per “A mano disarmata” di Claudio Bonivento


INTERNATIONAL “SORRISO DIVERSO” AWARD

  • Sienna Miller
  • Whoopi Goldberg
  • Jennifer Lopez

«E’ motivo di orgoglio per noi annunciare alcuni tra i nomi più importanti della cinematografia italiana in lizza per il nostro Premio Sorriso Diverso», hanno dichiarato gli organizzatori della manifestazione che vede in prima linea il Presidente Diego Righini, il Direttore artistico Paola Tassone, il produttore esecutivo Leonardo Jannitti Piromallo e la presidente UCL Ilaria Battistelli. «Ma non solo. Questa edizione un po’ particolare, ripensata nel profondo a causa dell’emergenza Coronavirus, volge il suo sguardo al di là dei nostri confini nazionali: premieremo infatti una grande attrice, un’icona del cinema mondiale, che si è fatta portatrice più volte di importanti valori sociali attraverso le sue interpretazioni sul grande schermo».

Share this article