I problemi di questa vignetta di Natangelo su Laura Ravetto

È stata pubblicata in merito all'uscita di Laura Ravetto da Forza Italia e al conseguente approdo alla Lega

21/11/2020 di Gianmichele Laino

vignetta Natangelo su Ravetto

C’è una questione che oggi gli account sovranisti sottolineano e che, oggettivamente, rappresenta un problema. Va sempre espressa solidarietà a una donna, quando viene attaccata con una frase sessista (sebbene con intento satirico), qualsiasi sia il suo schieramento politico. Ora, Laura Ravetto ha appena cambiato schieramento politico (ma questo è un altro problema, che non riguarda la discussione nel merito), passando da Forza Italia alla Lega. E proprio per questo è stata oggetto di una vignetta di Natangelo in cui si raffigura un rattristato Berlusconi che dice: «Peccato, era brava la Ravetto, sapeva fare una cosa con la lingua che…». La reticenza finale non sottrae molto all’immaginazione, in realtà.

LEGGI ANCHE > Feltri e i doppi sensi contro Ravetto: «Dove va sono ca**i suoi? Con tutti quelli a cui deve badare»

Vignetta Natangelo su Ravetto, la reazione

Molte persone si sono indignate per la vignetta e per l’allusione che conteneva. Tra queste, anche Fiorella Mannoia che – a parte la parentesi di supporto al Movimento 5 Stelle – è sempre stata una donna di sinistra. Anche la deputata del Pd Anna Ascani ha espresso solidarietà alla collega. Una difesa alla neo-leghista che non può non essere trasversale. E che, pure, non ha potuto beneficiare di tutte le voci che, solitamente, si levano in difesa delle donne.

Natangelo, poi, ha cercato di rettificare con una nuova vignetta, anche se – in realtà – i fatti non cambiano molto nemmeno con questa sua nuova tavola illustrata:

Bisogna capire una cosa. I nuovi media impongono una riflessione anche alla satira che può riuscire a far ridere lo stesso anche senza essere per forza sessista. Vero che la sua principale caratteristica è il politicamente scorretto, ma non possiamo non evidenziare la presenza di priorità di fronte a questi episodi: e i diritti delle donne non possono essere barattati per una vignetta.

Share this article
TAGS