Trump dice che se George Floyd potesse guardarci, direbbe che è un grande giorno per lui

di Gianmichele Laino | 05/06/2020

remdesivir

Parole testuali del presidente Donald Trump su George Floyd, senza nessuna interpretazione: «Speriamo che George stia guardando qui in questo momento e che stia dicendo: “È una cosa grandiosa che sta accadendo per il nostro paese”. Un grande giorno per lui, un grande giorno per tutti. Questo è un grande giorno per tutti».

LEGGI ANCHE > Non è vero che i Simpson avevano predetto la morte di George Floyd

Trump su George Floyd e la frase sul suo orgoglio per la nazione

Donald Trump stava parlando agli Stati Uniti per riportare i dati sulla disoccupazione e sul mondo del lavoro in generale, sottolineando come il Paese abbia risposto adeguatamente all’emergenza sanitaria post-coronavirus, tanto da portare il numero uno della Casa Bianca ad affermare che gli Stati Uniti, ormai, sono letteralmente fuori dalla crisi. Poi, affrontando il tema delle proteste che stanno animando il Paese, ha parlato di giustizia e di equità. Ed è arrivato alla frase su George Floyd.

Poi ha sottolineato: «Razza, colore, genere o credo. Devono ricevere un trattamento equo dalle forze dell’ordine. Devono riceverlo. Avete visto cosa è successo la scorsa settimana. Non possiamo permettere che ciò accada di nuovo».

Secondo il presidente Trump, il fatto che ci sia più equità sociale – che, nella sua opinione, viene fuori prepotentemente nei dati sul mondo del lavoro negli Usa – è un risultato a cui George Floyd dovrebbe guardare con soddisfazione. Peccato che non possa farlo. Dal momento che è stato ucciso da quattro poliziotti di Minneapolis che gli hanno riservato un trattamento tutto fuorché equo.