Una svastica disegnata davanti all’appartamento di una famiglia ebrea a Firenze Campo di Marte

di Redazione | 29/05/2020

svastica a Firenze

L’ennesimo episodio di volgare antisemitismo in Italia. Avvenuto a Firenze, di fronte a un appartamento di una famiglia ebrea in via Antonio Scialoja, nel quartiere Campo di Marte. Nel corso della giornata di ieri, è stata ritrovata una svastica proprio davanti alla porta di casa della famiglia fiorentina e, nella giornata di oggi, la scritta non è stata ancora rimossa o cancellata. Un gesto vergognoso, che ricorda da vicino le segnalazioni che venivano fatte nel periodo della seconda guerra mondiale davanti alle residenze di famiglie di origine ebraica.

LEGGI ANCHE > Cavriago, svastiche davanti al municipio alla vigilia del 25 aprile

Svastica a Firenze davanti all’abitazione di una famiglia ebrea

«Vergogna per quanto accaduto a Campo di Marte – ha scritto sui social network il sindaco di Firenze Dario Nardella -: una svastica davanti alla casa di una famiglia ebraica. Ma stiamo scherzando? Lasciamo stare simboli e ferite del passato. Noi, intanto, la cancelliamo e mandiamo un grande abbraccio alla famiglia offesa».

La prima segnalazione era stata fatta da Antonella Bundu, già candidata sindaca di Firenze con la lista Sinistra Progetto Comune: ha parlato di un gesto che ha offeso la famiglia e tutta la comunità fiorentina. Un gesto che, purtroppo, non risulta essere isolato nel nostro Paese. Soltanto qualche settimana fa, alla vigilia della giornata della Liberazione del 25 aprile, in Emilia-Romagna erano comparse svastiche e scritte ingiuriose sulle pareti del municipio di Cavriago.

TAG: Neonazismo