Le prime scelte di Biden, chief of Staff l’ex zar dell’emergenza Ebola

Il presidente eletto porta avanti il suo programma nonostante l'ostruzionismo della Casa Bianca e il tentativo di Trump e dei Repubblicani di ribaltare il risultato del voto

12/11/2020 di Redazione

Scelta di Biden

Mentre la tensione intorno al risultato delle elezioni Usa resta altissima, arriva la scelta di Biden sul nuovo Chief of Staff. Il presidente eletto ha infatti scelto l’ex zar per l’emergenza Ebola Ron Klain nel ruolo più importante dell’intero organigramma governativo. Una scelta che conferma una volta di più come la priorità dell’amministrazione Biden, dal 20 gennaio in poi, sarà l’emergenza Covid.

LEGGI ANCHE > L’appello di Joe Biden agli Usa: «Indossate la mascherina, non ha colore politico»

La scelta di Biden e le priorità della sua amministrazione

Come detto, la scelta di Biden conferma che la priorità della sua amministrazione sarà la guerra al Covid, che ha già colpito oltre 10 milioni e 700mila americani, uccidendone oltre 247, e che nel mese di novembre viaggia a una media di oltre 100mila nuovi positivi al giorno. Oltre a essere il responsabile della gestione dell’emergenza Ebola ai tempi dell’amministrazione Obama, Klain è stato chief of staff per l’allora vice presidente dal 2009 al 2011 e ha lavorato alla Casa Bianca in vari ruoli sia con l’amministrazione Obama che con l’amministrazione Clinton oltre ad essere stato uno dei più ascoltati assistenti di Biden in questa campagna elettorale e nell’elaborazione di un piano per combattere il Coronavirus e far ripartire l’economia.

La scelta di Biden fa felici i democratici

La scelta di Biden è importante anche perché sembra essere stata accolta molto bene dall’intero partito democratico, al momento in piena lotta tra moderati e progressisti dopo il deludente risultato alla Camera e al Senato. La nomina di Klain, una delle figure più conosciute e apprezzate dal partito, è infatti stata accolta bene anche dall’ala sinistra del partito, come dimostrano i tweet di apprezzamento della senatrice del Massachusetts, Elizabeth Warren, e della stella nascente della Camera, Alexandria Ocasio-Cortez, ma anche di organizzazioni come  Justice Democrats, un gruppo che lavora per far eleggere candidati democratici al Congresso, che ha sottolineato come il nuovo la scelta di Biden sia consapevole dello spostamento a sinistra del partito.

(foto di copertina dal profilo Instagram di Ronald Klain)

Share this article