La petizione che chiede di rimuovere l’immagine di S.Michele che schiaccia Satana perché ricorda l’uccisione di George Floyd

di Gianmichele Laino | 24/06/2020

San Michele

Tracy Reeve ha lanciato una petizione su Change.org che ha già raggiunto 2000 firme in poche ore. L’attivista sta chiedendo a Buckingham Palace di rimuovere l’immagine di San Michele che calpesta il demonio (una delle icone più celebri del cristianesimo a livello mondiale) perché ricorda da molto vicino la tecnica utilizzata dai poliziotti di Minneapolis che hanno ucciso George Floyd nel corso di un fermo. Perché gli attivisti hanno coinvolto la corona britannica? Perché l’Ordine di San Michele e di San Giorgio – che ha come simbolo proprio la tradizionale icona del santo che calpesta Satana – è una delle massime onorificenze diplomatiche che la regina concede ai suoi sudditi.

LEGGI ANCHE > Lo scrittore statunitense Shaun King propone di abbattere le statue di Gesù bianco

Statua San Michele, la richiesta di rimozione dall’ordine britannico

«Questa è un’immagine altamente offensiva – c’è scritto nelle motivazioni della petizione su Change.org -, ricorda anche il recente omicidio di George Floyd da parte del poliziotto bianco: sulla medaglia la scena è presentata praticamente in maniera simile. Noi sottoscrittori chiediamo che questa medaglia venga completamente ridisegnata in un modo più appropriato e che vengano presentate le scuse ufficiali per quanto ha rappresentato fino a questo momento».

Dopo l’appello di alcuni scrittori americani di rimuovere le statue di Gesù rappresentato come un maschio caucasico, arriva anche la richiesta da parte di un gruppo di attivisti britannici di rimodulare l’iconografia di San Michele. Secondo alcuni intellettuali, infatti, la statua non rappresenterebbe la lotta di un santo contro un demonio, ma legittimerebbe l’immagine di un uomo bianco che calpesta la testa di un uomo nero (Satana, in questa immagine, ha dei tratti scuri). Questa tesi è sostenuta anche dalla cantante di origini nigeriane Bumi Thomas.

La statua San Michele ricorderebbe l’omicidio di George Floyd

L’icona di San Michele in questione viene contestata perché Satana non avrebbe null’altro di demoniaco se non il colore della pelle: non compaiono corna, non compare la coda tipica delle raffigurazioni dei diavoli. Per questo motivo, la petizione sta andando avanti: lanciata quattro giorni fa, sta raggiungendo già una discreta circolazione, anche in seguito alla pubblicazione della notizia sul sito del Guardian.

L’ordine di San Michele e di San Giorgio è stato istituito nel 1818 da re Giorgio III, inizialmente per onorare tutti i soldati che avessero partecipato alle guerre nel Mediterraneo all’epoca napoleonica. Successivamente, è diventato l’onorificenza per il corpo diplomatico dell’impero britannico attribuita a chi avesse prestato servizio all’estero.