Per Salvini la polemica sull’Ungheria è surreale visto che in Italia è stata decretata l’emergenza su Facebook

di Ilaria Roncone | 31/03/2020

  • Salvini ha fatto una diretta Facebook definendo "surreale la polemica italiana su Orban"

  • Non sono mancate le allusioni alla gestione tramite Facebook dello stato di emergenza nel nostro paese

Matteo Salvini ha definito «surreale la polemica italiana» sulla situazione in Ungheria, dove Viktor Orban ha ottenuto pieni poteri dal Parlamento. L’uomo potrà governare per decreto a tempo indeterminato. Salvini, che già si è congratulato con il collega per quello che definisce un ottimo risultato, è tornato a ribadire non solo che si tratta di una «scelta libera del parlamento democraticamente eletto» ma anche che la polemica sollevata in Italia – e non solo, considerato che Amnesty International parla di golpe bianco – è surreale.

LEGGI ANCHE >>> Marco Travaglio chiede che il Partito Popolare cacci a «calci in c**o» Viktor Orban

Salvini allude a uno stato di emergenza dichiarato su Facebook

Matteo Salvini è stato chiaro nella sua diretta Facebook, parlando di uno stato di emergenza in Italia che viene gestito tramite dirette Facebook. Non sono bastate le polemiche sorte dopo la sua affermazione dello scorso 24 marzo sui suoi profili social, dopo la quale è parso evidente che non legga la Gazzetta Ufficiale, considerato che lo stato di emergenza è stato dichiarato in Gazzetta Ufficiale appena dopo la decisione e che il 1° febbraio sia Repubblica che Corriere hanno dedicato alla notizia la prima pagina.


Torna anche sull’Eterno Riposo recitato con Barbara D’Urso

L’intenzione di Salvini di screditare il governo è evidente anche solo dalla sua ultima diretta Facebook. Il linguaggio è accusatorio nei confronti di Conte e dei ministri del suo Governo, fino ad arrivare ad affermare che lo stato di emergenza in Italia sarebbe stato dichiarato tramite Facebook. Sicuramente una polemica sterile, considerato che quello che viene detto da Conte su Facebook viene detto anche in diretta televisiva a reti unificate. Salvini ha ammesso, comunque, di non «aver letto i testi» dei provvedimenti adottati da Orban. Così è stato per l’annuncio dello stato di emergenza, così rimane per ognuno dei Dpcm che vengono annunciati in questo periodo. Nella diretta definisce anche «l’ultimo dei temi su cui polemizzare» il fatto di avere recitato l’Eterno Riposo insieme a Barbara D’Urso in diretta televisiva a Live-Non è la D’Urso del 29 marzo.

(Immagine copertina dalla diretta Facebook di Salvini)