Salvini fa il portavoce di Orbán: «Mi ha detto che l’Ungheria sosterrà le richieste dell’Italia»

di Enzo Boldi | 15/06/2020

Salvini

L’Ungheria sosterrà le richieste dell’Italia all’Unione Europea. Ad annunciarlo non è stato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte o qualche membro appartenente alla Commissione UE, ma Matteo Salvini. Il leader della Lega, al termine di un incontro con gli imprenditori a Castelli Calepio (in provincia di Bergamo) ha detto di aver ricevuto questa mattina un messaggio dal Presidente ungherese Viktor Orbán che lo rassicurava del suo appoggio alle richieste avanzate dal nostro Paese. E non sono mancate le stoccate al capo del governo.

LEGGI ANCHE > Salvini dice che Lucia Azzolina «non supererebbe la Maturità»

L’annuncio fatto da Matteo Salvini è stato condito, come al solito, da una polemica nei confronti del governo e del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: «Non si può andare avanti a polemiche mentre gli altri Paesi stanno correndo più di noi. Francia, Germania, Spagna. La stessa Ungheria. Stamattina mi ha messaggiato il premier dicendo che sono vicini all’Italia e che sosterranno le nostre richieste – ha detto il leader della Lega dalla provincia di Bergamo -. Visto che c’è Conte che ha questo incubo di Ungheria, Polonia e Visegrad. Poi se un presidente del Consiglio messaggia con il capo dell’opposizione e non il capo del Governo è un problema per il capo del Governo».

Salvini porta le notizie dall’Ungheria di Orbán

Ed era stato lo stesso Giuseppe Conte a chiedere ai nostri partiti sovranisti, in spirito di collaborazione, un tentativo di convincimento nei confronti dei Paesi dell’area Visegrad (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e, per l’appunto, Ungheria) affinché non si opponessero alle misure richieste dall’Italia. E l’Ungheria di Vitkor Orbán, che è alla guida (a rotazione) del gruppo dei Paesi dell’Est Europa, sembra aver dato ora – a Matteo Salvini – la sua benedizione sul pacchetto di riforme richiesto dal governo italiano.

(foto di copertina: da pagina Facebook di Matteo Salvini)