L’uomo che dice che Salvini con la mascherina e il pullover blu «non ha un comportamento umano»

27/03/2020 di Redazione

«Quelli che ti hanno votato continueranno a farlo, quelli che non possono sopportarti continueranno a farlo. Non cambierà niente. Però travestirsi da chi è il simbolo della possibile salvezza non è un comportamento umano, non rispettoso per chi come me va al lavoro ogni giorno e ha paura di tornare a casa dai propri figli». È questa la sintesi della videotestimonianza di una persona, Giovanni Tommasini,  che si presenta come persona che lavora nel socio-sanitario nelle immagini e che si è rivolto direttamente a Matteo Salvini. Quest’ultimo, nel corso di un collegamento con Sky Tg 24 il 21 marzo scorso, aveva indossato la mascherina, abbassandola all’altezza del collo per parlare in favor di camera, e un maglioncino blu che ricordava da molto vicino il camice dei medici e degli operatori sanitari.

LEGGI ANCHE > Coronavirus monitor: quanti sono i morti e quali sono le misure che si stanno prendendo nel mondo

Le critiche a Salvini con la mascherina nel video virale su Facebook

Questo abbigliamento non è piaciuto alla persona in questione, che per questo motivo ha indirizzato al leader della Lega questo video appello, pubblicato sulla pagina Facebook de L’ingrato e che ha superato, in breve tempo, un milione di visualizzazioni sui social network.

Tommasini è un editore e assistente socio educativo presso una cooperativa di Genova, laureato in Scienze Politiche (come risulta dal suo profilo su Facebook). Dunque non parla in difesa di una categoria, ma si immedesima in quello che può essere stato il sentimento di un operatore sanitario alla vista di Matteo Salvini in televisione così vestito. È opportuno premettere questo elemento per spazzare via immediatamente qualsiasi dubbio, distinguendo quello che può essere un messaggio pronunciato a titolo personale da quello di un’intera categoria di infermieri e medici. La spiegazione si rende necessaria anche in virtù della grande condivisione che il video ha avuto sui social network e che potrebbe generare qualche fraintendimento, simile a quello generato dallo stesso Matteo Salvini nell’intervista a Sky Tg 24.

Perché il video che critica Salvini con la mascherina ha avuto tanto successo

Una valanga di commenti hanno accompagnato le parole di Tommasini. Quest’ultimo ha ricordato come, tornando in casa dopo un turno, nel bel mezzo dell’emergenza da Covid-19, abbia visto in tv quell’immagine, pensando che Sky stesse intervistando un operatore sanitario o un medico in prima linea. Soltanto in un secondo momento, ha raccontato l’uomo, si è reso conto che la persona intervistata in tv era Matteo Salvini.

«È un messaggio fuorviante – ha detto Tommasini – perché quell’immagine resta negli occhi delle persone che pensano, ora, che sia tu l’angelo custode che offre una speranza contro il coronavirus». Il sistema sanitario sta pagando un tributo altissimo a questa malattia: sono già 44 i medici morti dall’inizio del contagio, mentre le persone che operano nel settore sanitario che si stanno ammalando sono oltre 6mila. Una percentuale altissima sugli 80mila contagi totali che si sono registrati in Italia fino al 27 marzo.

Share this article