Salvini parla dell’aggressione al sindaco di Massa come di «nazismo rosso»

di Gaia Mellone | 01/12/2019

Salvini a Torino

La denuncia dell‘aggressione è arrivata da parte dell’assessore al Turismo del Comune di Massa Carrara Veronica Ravagli, che ha raccontato di essere stata aggredita insieme al marito Emanuele Canepa (responsabile della comunicazione leghista in Toscana) e al sindaco leghista di Massa Francesco Persiani presente con la moglie mentre si dirigevano a piedi verso la Tuscany Hall, dove il Carroccio aveva organizzato una cena per inaugurare la campagna elettorale in vista delle regionali del 2020. Parte della aggressione è stata filmata: nel video che circola sui social network si vedono alcune persone che, insultandoli, impediscono ai quattro di passare. Qualcuno avrebbe anche sputato in terra. La condanna di Matteo Salvini è arrivata vtramite i social network.

Salvini parla dell’aggressione al sindaco di Massa come di «nazismo rosso»

LEGGI ANCHE> Le Sardine travolgono Firenze e Salvini trova, di nuovo, il modo di evitarle e rimandare

«Quando una certa parte della sinistra non ha fiducia nella democrazia, ricorre all’odio e alla violenza fisica» scrive matteo Salvini su Facebook parlando dell’aggressione a danno del sindaco leghista di Massa Carrara avvenuta a Firenze sabato sera, scrivendo che «purtroppo è una storia già vista ed è richiesta la massima vigilanza da parte di tutti». «Questo non è dibattito di idee, anche acceso – continua l’ex ministro dell’Interno- questo è Nazismo Rosso».

Quando una certa parte della sinistra non ha fiducia nella democrazia, ricorre all’odio e alla violenza…

Gepostet von Matteo Salvini am Sonntag, 1. Dezember 2019

(Credits immagine di copertina: ANSA/MASSIMO PERCOSSI)