Repubblica Ceca, sparatoria a Ostrava: 6 morti, il killer si è suicidato

di Gianmichele Laino | 10/12/2019

Repubblica Ceca

La polizia di Ostrava, in Repubblica Ceca, è intervenuta dopo una sparatoria nel Faculty Hospital. Al momento, il bilancio ufficiale delle vittime è di 6 morti e due feriti. Si cerca un uomo bianco, che indossa un giubbotto rosso e nero. La polizia ha diffuso le sue immagini carpite all’interno della struttura dalle telecamere di videosorveglianza e una sua foto segnaletica. In base a quanto si apprende, l’uomo sarebbe un pericoloso criminale che si è suicidato dopo essere stato braccato dalla polizia.

LEGGI ANCHE > Nuova sparatoria a Cinecittà, un conflitto a fuoco finisce nel sangue

Repubblica Ceca, è caccia all’uomo: ci sono 6 morti per una sparatoria

«Riguardo alla sparatoria – hanno scritto le forze dell’ordine su Twitter -, stiamo seguendo un pericoloso criminale armato che si muove in un veicolo grigio argento Renault Laguna 9T57401. L’autore è pericoloso, probabilmente armato, per favore non tentate di trattenerlo e chiamare subito 158».

La sparatoria è avvenuta intorno alle 7 del mattino: l’uomo è entrato nella struttura ospedaliera e ha cercato di aprire immediatamente il fuoco. La situazione è sembrata subito grave, tanto da far dire subito ai responsabili della struttura che ci sono state delle vittime. Le persone sono state evacuate dopo l’intervento della polizia, che è arrivata sul posto alle 7.24, qualche minuto dopo la chiamata di soccorso.

Cordoglio in Repubblica Ceca, dove il premier Andrej Babis ha commentato a caldo la vicenda, fornendo inizialmente un bilancio ancora parziale delle vittime, rispetto a quello che poi è stato confermato dalle forze dell’ordine. Le autorità regionali si trovano sul posto e cercano di prestare soccorso ai sopravvissuti, ancora in stato di shock per aver assistito alla sparatoria in ospedale.