A Potenza, nel comitato della Lega, si esulta con il saluto romano

di Redazione | 10/06/2019

Potenza
  • Potenza è il primo capoluogo del sud Italia a guida Lega

  • Al ballottaggio si è registrata la vittoria di Mario Guarente

  • Il saluto romano nel suo comitato elettorale all'annuncio del successo su Valerio Tramutoli

A fugare qualsiasi dubbio sull’intenzionalità del gesto, ci ha pensato uno degli autori. Dopo che l’immagine del comitato elettorale di Mario Guarente, nuovo sindaco della Lega a Potenza, aveva fatto il giro del web immediatamente dopo la lunga nottata degli scrutini post ballottaggi del 9 giugno, uno dei protagonisti del saluto romano al comitato elettorale ha scritto: «Ingrandisci e chiarisci la foto – scrive – io non metto sotto i piedi i miei ideali! Fiero di avere sempre il braccio destro in Alto».

LEGGI ANCHE > Ballottaggi 2019, Potenza è il primo capoluogo di regione conquistato dalla Lega al sud

Potenza, il saluto romano nel comitato elettorale della Lega

La candidatura di Mario Guarente a Potenza ha messo insieme diversi ambienti del centrodestra e della destra cittadina. La scelta di un candidato leghista, probabilmente, è stata dettata proprio da questa circostanza ed è stata portata avanti proprio con questo intento. Nel comitato elettorale di Mario Guarente, che ha vinto il ballottaggio contro il candidato civico Valerio Tramutoli (un docente dell’università della Basilicata che si è presentato con la lista Basilicata Possibile e che risulta vicino ad ambienti della sinistra), si è impostata l’esultanza proprio sul vecchio binomio ideologico destra-sinistra.

La destra appoggiava Guarente a Potenza

Oltre al saluto romano che si può vedere nella foto, al comitato elettorale sono stati intonati i cori «chi non salta comunista è» e sono tanti i sostenitori di Guarente che su Facebook si sono detti sollevati di non aver consegnato la città nelle mani della sinistra sul modello di quella bolognese degli anni Settanta.

Un eccesso di entusiasmo, evidentemente, sfociato addirittura nella riproposizione del saluto romano, un’icona del fascismo che ormai è stata definitivamente sdoganata in manifestazioni e contesti pubblici, anche se c’è ancora qualche discrezionalità sull’applicazione della legge sull’apologia di fascismo. Con la vittoria di Mario Guarente, Potenza è diventata la prima città capoluogo di regione del sud Italia ad avere una guida leghista.

[Il saluto romano nel comitato elettorale di Mario Guarente della Lega a Potenza – foto da Facebook]

TAG: Potenza