L’Italia assegna il porto alla Ocean Viking: gli 82 migranti possono sbarcare a Lampedusa

di Federico Pallone | 14/09/2019

Ocean Viking
  • L'Italia ha assegnato Lampedusa come porto sicuro alla nave Ocean Viking

  • Gli 82 migranti a bordo potranno così sbarcare sull'isola siciliana

  • Non sono mancate le reazioni del mondo della politica

L’Italia ha assegnato il ‘place of safety’, il porto sicuro, alla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranea e Medici Senza Frontiere con 82 migranti a bordo. Si tratta di Lampedusa, in Sicilia. Si sta valutando ora se farla entrare direttamente in porto o fare il trasporto dei migranti su motovedette della Guardia Costiera. A comunicarlo, con un tweet, Moedici Senza Frontiere: «Le autorità Italiane hanno appena offerto a OceanViking un porto sicuro di sbarco. Dopo sei giorni dal primo soccorso, gli 82 naufraghi a bordo presto sbarcheranno a Lampedusa. Medici Senza Frontiere & SOS Mediterranee sono sollevate», si legge.

https://twitter.com/MSF_ITALIA/status/1172765809015427072

L’Ocean Viking è dunque la prima nave di soccorso alla quale l’Italia apre i suoi porti senza far ricorso al divieto di ingresso in acque territoriali previsto dal decreto sicurezza bis.

Le reazioni, Salvini: «Eccoli, porti aperti senza limiti»

«Eccoli, porti aperti senza limiti». Lo scrive su Twitter Matteo Salvini, commentando l’autorizzazione a sbarcare a Lampedusa concessa alla Ocean Viking.

https://twitter.com/matteosalvinimi/status/1172783255487205376

«C’è voluto un po’, ma finalmente alla Ocean Viking è stato assegnato un porto sicuro. Piccoli segnali di discontinuità». Così invece Matteo Orfini, parlamentare del Partito Democratico, in un tweet. Il senatore Gregorio De Falco, invece, attacca: «Finalmente una procedura quasi normale, senza le inutili, crudeli ed inefficaci isterie dell’ex ministro dell’Interno. Salvini è solo fuffa!», ha scritto su Twitter.

Manifesta invece tutta la propria felicità Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea Saving Humans: «Spero sia solo l’inizio di una procedura di normalizzazione del diritto. Le autorità italiane non stanno facendo altro che rispettare la legge», ha detto all’agenzia Adnkronos.

[CREDIT PHOTO: SCREENSHOT DA TWITTER]