Il primo bambino positivo al coronavirus in un asilo di Pergine Valsugana: cosa succede ora

Quali sono state le misure messe in campo per evitare che il contagio si potesse diffondere

di Redazione | 08/09/2020

Pergine Valsugana

Cosa succede quando un bambino in un asilo nido viene testato positivo al coronavirus? È il caso di scuola che è stato messo in pratica per la prima volta, a partire dalla giornata di ieri, a Pergine Valsugana in Trentino-Alto Adige. In un asilo nido del centro, infatti, c’è stato un caso di coronavirus. Le strutture di questo tipo, in regione, sono aperte sin dal 1° settembre. A una settimana dalla riapertura, ecco che si è verificato già il primo caso.

LEGGI ANCHE > Il coronavirus e quella sensazione sempre più pronunciata di scuole parcheggio

Pergine Valsugana, primo bambino positivo in un asilo nido

«Sarà necessario – ha scritto su Facebook il sindaco della cittadina Roberto Oss Emer – porre in quarantena e sottoporre a tampone altri 5 bambini che sono inseriti nella stessa sezione dell’asilo nido che aveva frequentato peraltro senza alcun sintomo fino a venerdì. Le altre sezioni, considerati i protocolli attuati fin dal primo giorno di apertura, non hanno avuto contatti e non sono evidenziati problemi sanitari».
Dunque, i test verranno effettuati sugli altri bambini della sua stessa sezione e anche sulle maestre. Al momento, però, non sono previsti ulteriori controlli sugli altri alunni della scuola. Nel complesso, all’interno dell’asilo nido, sono presenti altri 66 bambini.

Cosa ci insegna il caso di Pergine Valsugana

Il tema dei contagi nelle scuole è centrale per gestire al meglio la riapertura. Ci sono 8 milioni di bambini e ragazzi che compongono la popolazione scolastica e che saranno da monitorare e da attenzionare in questa delicatissima fase di un’emergenza che non è affatto alle spalle. Il virologo Andrea Crisanti ha spiegato come le previsioni possono indicativamente portare ad aspettarci un 2-3% di bambini e ragazzi che potrebbero essere positivi al coronavirus al termine dell’anno scolastico. Ciò che è accaduto a Pergine Valsugana ci fa capire come effettivamente questa circostanza possa essere facilmente concretizzata.