Nomine Rai: Orfeo verso il Tg3, Di Mare a capo della rete

di Ilaria Roncone | 14/05/2020

Il Cda Rai va verso un riequilibrio. Con la nuova alleanza giallorossa la situazione in Rai ancora non era cambiata e, con il Cda di domani, ci sarà il primo riequilibrio reale rispetto alla tv pubblica com’era nel governo a direzione gialloverde. Tra conferme e novità, otto mesi dopo il cambio di maggioranza, vediamo come si plasmerà il nuovo Consiglio di amministrazione della televisione pubblica dopo un lungo periodo di confronto e contrasto tra Pd e Movimento 5 Stelle.

LEGGI ANCHE >>> Drive in a Roma, l’organizzatore ci racconta il progetto per aiutare il cinema

Mario Orfeo alla guida del Tg3

Al centro del dibattito giallorosso in merito c’è stata la nomina di Mario Orfeo che, se verrà confermato direttore del Tg3, sarà il primo giornalista ad essere stato alla guida di tutti e tre i principali telegiornali della televisione pubblica. L’attuale direttrice del Tg3, Giuseppina Paterniti, dovrebbe ottenere la direzione dell’Offerta Informativa Rai. Prima di lei, questo ruolo era di Carlo Verdelli ed è rimasto vacante un paio di anni dopo che il giornalista è diventato direttore – ora ex – di Repubblica. Anche alla direzione di Rai3 interverrà un membro in quota 5 Stelle, Franco di Mare, che prenderà il posto di Silvia Calandrelli.

Poche donne tra le nuove nomine

Appare chiara la penalizzazione delle donne in questo nuovo giro di nomine. A bilanciare c’è Simona Sala, che prenderà le redini del Gr al posto di Luca Mazzà. Con un passato da quirinalista e il gradimento sia da parte del Pd che dei 5 Stelle, sarà una delle poche donne a far parte del nuovo Cda. Un’altra è l’ex direttrice di Rai1 Teresa De Santis, che approda alla presidenza di RaiCom. Celebre per la causa legale fatta contro la televisione per ridimensionamento lo scorso febbraio, alla donna è stata tolta la direzione del principale tg della rete a causa della sua presa di posizione sovranista. Il ruolo di AD sarà di Monica Maggioni fino al 1° giugno, data delle sue dimissioni. Dopo questo ruolo, avrà un programma su Rai 1. Nessun cambiamento in Rai Cinema, dove

 

(Immagine copertina: screen video su Rep Tv)

TAG: nomine Rai