In Australia, non ci sono più incendi in New Wales per la prima volta dopo 240 giorni

di Redazione | 03/03/2020

New Wales

Il bilancio in New Wales, in Australia, è stato di 28 morti e di oltre 3000 case distrutte. Si tratta dei danni provocati dai molteplici incendi che hanno devastato l’area dal luglio scorso. L’emergenza incendi in Australia non si era conclusa dopo l’ampia cassa di risonanza che c’era stata, anche in altre zone del mondo, sui media. La devastazione è andata avanti fino a ieri. Le autorità locali del New Wales hanno dichiarato che per la prima volta da 240 giorni a questa parte l’area è completamente libera da incendi.

LEGGI ANCHE > La notizia sbagliata dei 183 arresti per incendi dolosi in Australia cavalcata dai negazionisti dei cambiamenti climatici

New Wales libero dagli incendi per la prima volta dopo 240 giorni

Il 13 febbraio, invece, sempre le stesse autorità avevano dichiarato che tutti gli incendi della regione erano stati contenuti e messi sotto controllo. Oggi, invece, c’è stato il contrattacco decisivo che ha permesso ai vigili del fuoco di vincere definitivamente la battaglia contro gli incendi che hanno devastato la zona.

Rob Rogers, il capo dei vigili del fuoco dell’area, ha affermato che gli scorsi mesi sono stati realmente probanti per tutti i suoi colleghi e, ovviamente, per gli abitanti della zona. «Il periodo è stato davvero difficile per tutti, nessuno ha sofferto come in quest’ultima tornata di incendi che hanno colpito l’Australia». Il Paese è stato colpito da incendi nella sua totalità, ma nessuno stato come il New Wales è stato interessato dalla devastazione.

FOTO dall’account Twitter ufficiale di NSW RFS

TAG: Australia