L’ultimo video di Nadia Toffa a Le Iene: «Non è il quanto vivi, ma come vivi»

di Enzo Boldi | 01/10/2019

Nadia Toffa

«Non è il quanto vivi, ma come vivi. Io sto facendo il possibile per ritardare la mia morte. Vedremo quanto tempo avrò ancora, ma non credo molto». Con questo messaggio Nadia Toffa, lo scorso 18 dicembre, aveva iniziato a preparare gli amici de Le Iene alla sua morte. Dopo quel filmato, girato proprio chiamando in causa uno dei videomaker della trasmissione di Italia 1, la situazione clinica della conduttrice bresciana è iniziata a peggiorare, fino alla triste morte che ha sconvolto tutti quanti.

LEGGI ANCHE > L’ultimo filmato di Nadia Toffa

La trasmissione Le Iene di martedì 1 ottobre, la prima delle nuova stagione, è iniziata nel segno della commozione con l’ingresso in studio di tutti quei personaggi (tra inviati e conduttori, anche occasionali) che negli anni, con vestito nero e camicia bianca hanno affiancato Nadia Toffa nella sua avventura. Sguardi seri e commossi nel ricordo della bresciana che ha lottato fino alla fine contro il cancro. Una scena toccante con tutto lo studio che si è alzato in piedi per tributare minuti e minuti di applausi continui a Nadia Toffa. Poi le parole di Alessia Marcuzzi che ha detto: «Eccoci qui, eccovi qui. È merito suo».

Nadia Toffa, l’ultimo video a Le Iene

«La sorpresa è incontrare amici, vecchi, nuovi, persone care, parenti, colleghi che hanno lasciato un segno in questo ultimo anno tremendo, persone che contano davvero». Con queste parole Nadia Toffa ha voluto salutare in anticipo tutti gli amici che hanno rappresentato tanto nella sua vita. Non solo colleghi, ma persone con cui condividere momenti belli e meno belli.

Il testamento morale

Il ricordo è vivo negli occhi di tutti i presenti in studio e dalla voce rotta di Alessia Marcuzzi chiamata a parlare per tutti i presenti per ricordare chi era Nadia Toffa e quali sensazioni positive era in grado di provocare negli altri. E la bresciana sapeva bene che quella malattia, il cancro, non le avrebbe dato molte chance e per questo ha voluto lasciare una sorta di testamento morale a Le Iene. Il tutto nato con un messaggio con tono gioioso in cui chiedeva a un videomaker, Giorgio, di portare la telecamera. Poi il messaggio, con cui chiedeva di incontrare amici, parenti, vecchi amici, colleghi di lavoro.

Persone che le hanno dato la carica per l’ultimo anno, definito «davvero tremendo». Il motivo: «Ho visto che in quest’ultimo anno sono cambiata tanto. Ho visto che non è importante quanto vivi, ma come vivi. Io spero di avere più tempo possibile e sto facendo tutto quello che devo fare per combattere il tumore. Ma so di avere poco tempo. Agli altri chiederei come mi hanno visto da fuori e come mi hanno vissuto. Da quello che mi dicono mi vedono sorridente, perché io rido alla vita»

(foto di copertina: da video de Le Iene, Italia 1)