Cinque militari italiani feriti in Iraq: si è trattato di un attentato

di Redazione | 11/11/2019

militari italiani feriti

Militari italiani di stanza a Kirkuk, in Iraq, hanno subito un grave attentato dinamitardo. Al momento del passaggio del loro convoglio, che era composto anche da soldati di altre nazionalità, una bomba è esplosa. I nostri connazionali feriti sono cinque, tre di questi in gravi condizioni, ma nessuno in pericolo di vita. A uno di loro, al momento, è stata amputata una gamba.

Militari italiani feriti a Kirkuk: la dinamica

Nicola Lanza de Cristoforis, comandante interforze in Iraq, ha riferito che gli altri due militari gravemente feriti hanno riportato danni a un piede e gravi lesioni interne. Tuttavia, non dovrebbero essere in pericolo di vita.

In questo momento, i militari italiani sono stati trasportati da un elicottero Usa in un ospedale di Baghdad, dove stanno ricevendo le cure del caso. Tra i primi a commentare la notizia del ferimento dei cinque militari italiani è stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: «Sto seguendo con dolore e apprensione quel che è accaduto in Iraq ai nostri militari, coinvolti in un attentato – ha affermato sui social network -. ‪I nostri ragazzi erano impiegati in attività di formazione delle forze di sicurezza irachene impegnate nella lotta all’Isis. ‬‪In questi casi il primo pensiero va ai soldati colpiti, alle loro famiglie e a tutti i nostri uomini e donne in uniforme che ogni giorno rischiano la vita per garantire la nostra sicurezza. Seguiamo con attenzione ogni sviluppo».

Le famiglie dei soldati feriti sono state prontamente informate dalla Farnesina.

(FOTO di repertorio)

TAG: Iraq